Skip to content

Incapacità naturale nel codice civile

Quando si parla di incapacità naturale ci si riferisce a quella persona che, sebbene legalmente capace e quindi maggiore di età e non interdetta, si trovi in situazioni cliniche tali che la rendono in un dato momento incapace di fatto a comprendere il significato giuridico e le conseguenze della atto che compie.
L’annullamento dei contratti non può essere pronunciato se non quando risulta la malafede dell’altro contraente.

di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.