Skip to content

Individuazione del giudice competente

I criteri tramite i quali individuare il giudice competente sono tre: per materia, per valore e per territorio.
Dei tre criteri competenza, valore e territorio hanno carattere generale, laddove quello per materia ha natura speciale in quanto si applica alle sole controversie il cui oggetto è considerato da un punto di vista diverso dalla sua trasformabilità in una somma di denaro.
L'operatore pratico si comporterà così: esaminerà, anzitutto, se la controversia rientri in alcuna delle ipotesi di competenza per materia; se tale indagine si definisce affermativamente, non è necessario affrontare l'indagine relativa alla competenza per valore; la soluzione negativa dell'indagine rende, invece, necessaria l'individuazione del giudice competente per valore; una volta individuato il giudice competente per materia o per valore, rimane da identificare il giudice competente per territorio.
Risultato finale dell'indagine è l'individuazione del giudice naturale della controversia.
L'individuazione del giudice naturale costituisce la base delle successive fasi del processo; giudice d'appello è "un giudice di grado" superiore al giudice naturale; questi è competente a conoscere della revocazione e dell'opposizione di terzo avverso le proprie sentenze, mentre competente a conoscere di queste impugnazioni, se proposte contro sentenze del giudice d'appello, è quest'ultimo.

di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.