Skip to content

Insightfulness


Insightfulness (I): è la capacita del genitore di fornire un a descrizione complessa del bambino, e la capacità di modificare questa rappresentazione man mano che il bambino si sviluppa. Ha 3 aspetti:
* Insight: corrisponde alla mentalizzazione, cioè capacità del genitore di capire stati mentali ed emotivi del bambino
* Visione complessa: capacità del genitore di comprendere sia emozioni positive ce negative del bambino
* Openess: capacità del genitore di adattarsi agli snodi evolutivi del bambino.
Anche nell’I quanto più un genitore è competente nell’I quanto più è in grado do mettersi in relazione positiva con il bambino, quindi può essere valutato come molto sensibile e disponibile emotivamente, e ciò è prenditore di attaccamento sicuro del bambino. Quindi un obiettivo terapeutico per relazioni a rischio dovrebbe essere aumentare l’I del genitore.
Il bambino che ha uno o entrambi i genitori con I, è un bambino che si ved riconosciuto e vede valorizzati i propri pensieri, desideri, aspirazioni. Ciò implica che il bambino poi abbia a sua volta una buona capacità esplorativa dei propri stati emotivi (con conseguente self-confidence e fiducia in se stesso).

Un bambino con genitori con basso I:
* Motivazioni e desideri del bambino non vengono compresi e accettati
* Impossibile fare affidamento sui genitori per la regolazione di emozioni negative.
-> Questo porta a sentimenti di frustrazione, vergogna, colpa e solitudine.
Oppheneim propone una modalità di valutazione dell’I, che usa la videoregistrazione (e poi anche nell’intervento viene usato il videofeeedback). Vengono videoregistrati tre i versi momenti di interazione, e poi si fa un’intervista al genitore su quanto videoregistrato.

I contesti interattivi sono 3:
* Compito di co-costruzione: si chiede a bambino e genitore di costruire una storia usando delle bambole, in cui madre e padre partono per un viaggio, lasciando a casa il bambino con la babysitter, e dopo un po' ritornano (riprende un po' la strange situation)
* Un gioco competitivo: si propone a bambino e genitore di costruire una torre di blocchi, e si va a vedere quale torre rimane in piedi, e quindi chi è più bravo a costruire una torre stabile
Compito di completamento di storie: l’intervistatore presenta una bambola che rappresenta un bambino, seduta a un tavolo con altri membri della famiglia. La bambola accidentalmente fa cadere un succo di frutta, e viene chiesto a genitore e bambino di completare la storia.
Alla fine dell’intervista al genitore vengono proposte domande generali sulle principali caratteristiche dei bambini e su cosa lo colpisca principalmente.
Oppenheim individua diverse tipologie di capacità di insightfulness del genitore:
* I positiva: corrisponde ad avere openess, visione complessiva e insight
* I unilaterale: è un tipo di intervista in cui il genitore tende molto poco a comprendere le motivazioni del bambino, ed è molto centrato sui propri stati emotivi. Corrisponderebbe all’attaccamento preoccupato dell’AAI
* I disimpegnata: la madre è poco coinvolta emotivamente, e molto poco capace di mentalizzare (parla molto del comportamento manifesto del bambino, senza attribuire intenzioni e stati mentali). Corrisponderebbe all’attaccamento dismissing dell’AAI.
* I mista
di Mariasole Genovesi
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.