Skip to content

Interpretazione adeguadrice della giurisprudenza ordinaria: inquinamento elettromagnetico

Inquinamento elettromagnetico, adottando un’interpretazione evolutiva si sono fatti rientrare nel generico concetto di “cose”, di cui al reato di “Getto pericoloso di cose”, anche le energie aventi valore economico, tra cui possono ben rientrare le onde elettromagnetiche.
Quindi può sussistere il reato di “Getto pericoloso di cose” qualora si provi l’idoneità a ledere o infastidire altri individui da parte delle onde elettromagnetiche.
Gli adeguamenti il via interpretativa, certo auspicabili e meritori, presentano l’intrinseco e ovvio limite di essere legati alla sensibilità del singolo giudicante e di essere messi costantemente a rischio dalla forza trascinante del singolo caso concreto.
Così, le interpretazioni conformi allo “spirito originario” del codice Rocco, in molti settori decisamente illiberale, sono sempre in agguato, pronte a riemergere senza preavviso.
La riforma organica della parte speciale, anche da questo angolo di visuale, appare ormai come non più differibile.
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.