Skip to content

Introduzione

Il lavoro si pone come un'analisi estremamente pratica e superficiale del regolamento citato in premessa, ponendo l'accento su alcuni punti che si ritengono in miglior modo esplorabili sulla base delle conoscenze acquisite nei 2 anni di lavoro come infermiere nelle Pubbliche Amministrazioni di seguito denominate con l’acronimo P. A.  Annotazioni di argomenti da scomporre e contestualizzare in ambito lavorativo, appunti di riflessione potenzialmente utili in quanto stimoli volti all'accrescimento di una coscienza professionale ed etica.

Il regolamento recante codice di comportamento dei dipendenti pubblici, a norma dell'articolo 54 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 emanato dal Presidente Della Repubblica è composto da ben 17 articoli, scritti “al fine di assicurare la qualità dei servizi, la prevenzione di fenomeni di corruzione, il rispetto dei doveri costituzionali di diligenza, lealtà, imparzialità e servizio esclusivo alla cura dell'interesse pubblico;” alcuni dei quali verranno trattati secondo una logica di convenienza; quelli non presi in esame non assumono meno importanza di quelli analizzati. Al professionista, nel nostro caso, sanitario, viene chiesto di seguire una serie di “doveri minimi”  nell'esercizio delle proprie attività, d'altro canto le P. A. devono fornire i mezzi per perseguire lo stesso scopo, il bene della “cosa” pubblica.
di Daniele Tizzano
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.