Skip to content

L'ambito della riserva di legge

Per stabilire l’ambito della riserva occorre chiedersi: ma la riserva di legge opera su tutte le norme penali?
Si può dire che opera su tutte le norme sfavorevoli, a causa della sua funzione garantista rispetto al diritto di libertà, per quel che riguarda invece quelle favorevoli occorre fare una distinzione:
- Cause di non punibilità e cause di estinzione della punibilità, in questi casi il disvalore del reato è intatto ma l’ordinamento preferisce non punire il reo per interessi del tutto simili a quelli tutelati dalla norma incriminatrice.
Si ha così una vera e propria deroga alla norma incriminatrice che può essere effettuata solo da una norma di pari rango o superiore, sia in virtù della gerarchia delle fonti che a garanzia di abusi da parte di poteri extra-legislativi che si esonerassero dalla responsabilità penale.
In questo casi, quindi, la riserva di legge resta perfettamente valida.
- Cause di giustificazione, solo situazioni in cui un interesse è ritenuto superiore a quello tutelato dalla norma incriminatrice.
In questi casi l’esonero dalla responsabilità penale può arrivare anche da fonti extra-legislative e in tali casi, quindi, la riserva di legge non si applica.

Ad oggi la riserva di legge ha subito una notevole relativizzazione in quanto, da un lato la legge ha perso forza democratica a causa della crisi della rappresentanza parlamentare, dall’altro l’espandersi di ambiti tecnici e scientifici ha reso sempre più centrale il ruolo dell’esecutivo.
La soluzione per evitare questa sempre più opprimente ingerenza dell’esecutivo sul diritto penale sarebbe quella di escludere dall’area penale le materie più tecniche, che richiedono massicci interventi da parte delle amministrazioni, e affidarle al diritto amministrativo punitivo.
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.