Skip to content

L'etnopediatria

L’etnopediatria si prefigge l’obiettivo di studiare gli effetti dei differenti modelli di cure parentali per capire in che modo la cultura modifichi lo stile di cura rivolto all’infanzia quindi in che modo lo stile di cure materne modifichi la crescita e il benessere dei bambini gli studi etnopediatrici rappresentano un valido strumento di aiuto per gli operatori dei servizi per comprendere meglio i saperi delle culture altre per rispettarli e confrontarli con i propri perché ciò che può apparire lontano in realtà fa parte del nostro patrimonio evolutivo per cui ci invita a riflettere, in una dimensione di decentramento del punto di vista, sul concetto di normalità e patologia e quindi relativizzarlo. Ogni cultura ha adottato uno stile di cura dei bambini finalizzato al poter educare la prole : il modo di allevare i figli oggi è diverso da quello delle nostre mamme e delle nostre nonne così come i pigmei utilizzano un modello di multiple care givers perché il loro valore primario è la cooperazione mentre in USA si predilige un modello basato sul precoce addestramento all’indipendenza visto che trattasi di una società basata sulla competizione e individualismo. Si può tranquillamente affermare che ogni modello di puericultura si addice al contesto in cui è praticato; l’etnopediatria è in grado di dirci quanto in modelli culturali tipici di una certa cultura si concilino con la biologia e la fisiologia che rimane praticamente invariata in tutte le latitudini.
di Barbara Reanda
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.