Skip to content

L’ESPERIENZA EMOZIONALE

La vita emozionale è il complesso generale delle esperienze che vengono denominate come emozioni, affetti o sentimenti. Per emozioni si intendono le “emozioni di base” di paura, disgusto, rabbia, sorpresa, tristezza e gioia. Ogni emozione è già presente fin dalla nascita.
L’emozione della paura viene saturato dall’esperienza di oggetti che concretamente hanno provocato tale emozione. La paura è in interconnessione con la percezione del dolore e costituisce l’emozione più importante per la sopravvivenza dell’essere vivente.
Sulla scia delle reazioni di allontanamento e/o allarme troviamo anche l’emozione del disgusto, emozione anch’essa che si innesta sulla radice del dolore.
Rabbia e sorpresa sono invece una coppia di emozioni che dialogano per lo più con la componente sociale dell’esistenza umana. La sorpresa è un emozione che mette in attivazione un individuo, il quale potrebbe connotare questa di valori che oscillano dal positivo al negativo. La rabbia è l’emozione maggiormente soggetta al controllo sociale, la quale si manifesta soprattutto nell’ambiente sociale.

La tristezza e la gioia costituiscono la manifestazione del rapporto che un individuo ha con i propri stati interni. Tristezza e gioia informano sullo stato complessivo dell’essere umano ed è dai fattori sociali che queste due traggono l’occasione per la propria attivazione. L’emozione della gioia è poi collegata al piacere, poiché questo produce senz’altro gioia.
Le esperienze di piacere legano un individuo provocandone una ricerca attiva degli stimoli che lo hanno prodotto.
di Carla Callioni
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.