Skip to content

L’etimologia nei dizionari monolingui italiani

L’individuazione dell’origine di una parola è operazione complessa e affrontabile in vari modi. A differenza dei dizionari etimologici, l’informazione etimologica nel dizionario monolingue in volume deve essere succinta e comprensibile anche ai non addetti ai lavori. Inoltre, il linguista che si incarica dell’etimologia deve innanzitutto decidere se dà quella prossima o quella remota.

Tutti i dizionari italiani moderni in un volume fanno attenzione nelle etimologie di parole di origine latina, sia a distinguere di quale latino si tratta (classico, volgare o parlato, tardo, medievale, scientifico) sia a indicare la trasmissione orale e ininterrotta (segnalata di solito con la semplice abbreviazione lat.[ino] prima della base), in modo diverso dalla tradizione interrotta, quella dei libri e della chiesa (individuabile perché preceduta dalla forma Dal lat.).

Nel DIR, l’informazione etimologica, oltre a essere presente, guida anche la disposizione dei lemmi che non sono in ordine alfabetico, ma per famiglia lessicale. Il fenomeno del suppletivismo, cioè dell’avere una base di derivazione dotta e una di derivazione popolare fa sì che per italiani e, soprattutto, per stranieri, non sia facile raggruppare insieme tutte le parole derivate dalla stessa parola latina. L’ordine alfabetico le disperdeva, la soluzione del DIR le riunisce.

di Domenico Valenza
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.