Skip to content

L’etnocentrismo

L’atteggiamento più antico consiste nel ripudiare le forme culturali più lontane da quelle con cui ci identifichiamo, così l’antichità confondeva tutto quello che non faceva parte della cultura greco-romana sotto lo stesso nome di “barbaro” che poi è divenuto “selvaggio”.
La nozione di umanità è dunque di espansione limitata. Contestando l’umanità di coloro che appaiono i più selvaggi o barbari assumiamo un loro atteggiamento tipico in quanto il barbaro è innanzitutto l’uomo che crede nelle barbarie.
Allo stesso tempo l’uguaglianza naturale fra tutti gli uomini è deludente perchè trascura una diversità di fatto.
Il termine falso evoluzionismo spiega come la diversità delle culture sia solo apparente perché se si considerano i diversi stati in cui le società umane si trovano come stadi o tappe di un unico svolgimento è chiaro che la diversità diventa solo apparente. L’umanità diventa una solo che tale unità e identità non possono realizzarsi se non progressivamente e la varietà delle cultura illustra i momenti di un processo che dissimula una realtà più profonda.
L’evoluzionismo sociale inoltre è anteriore a quello biologico, ma non può essere provato scientificamente.
di Anna Carla Russo
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.