Skip to content

L’industrializzazione in Russia- Eric Hobsbawm

L’altro futuro gigante dell’economia mondiale, la Russia, era ancora economicamente trascurabile. Le miniere e le fabbriche create dagli zar erano in lento declino. Più progredita era la Polonia russa anche se l’era delle grandi trasformazioni economiche non era ancora giunta. Né lo era per la Spagna e per l’Italia meridionale. Inoltre, lo sviluppo dell’attività manifatturiera era ostacolato in tutta l’Europa dalla grande scarsezza del carbone, vera e unica fonte importante di potenza industriale. Una parte del mondo marciava dunque verso la supremazia industriale, un’altra parte restava indietro. E ristagno economico, indolenza e addirittura regresso erano conseguenze del progresso industriale.

di Domenico Valenza
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.