Skip to content

L’organizzazione amministrativa in merito alla previdenza sociale

In concreto, l’organizzazione amministrativa attraverso la quale vengono materialmente assolti i compiti di previdenza sociale è articolata per enti.
Concorre, innanzitutto, a formare detta organizzazione amministrativa per enti un ordinamento su base istituzionale affidato in prevalenza ad enti pubblici.
Questo si compone di un regime generale, il quale comprende sia l'assicurazione generale dei lavoratori subordinati del settore privato, che le connesse gestioni speciali delle categorie di lavoratori autonomi; nonché di più regimi, definiti speciali (fondi speciali o sostitutivi o integrativi) rispetto a quello.
Strutturati su base prevalentemente associativa sono, viceversa, enti distinti dai suddetti, che gestiscono specifici regimi di categoria, o fondi autonomi.
Si tratta in gran parte di enti che, dopo essere stati pubblici, hanno acquisito soggettività privata.
Va segnalato, infine, come in alcuni casi particolare la legge abbia affidato la tutela addirittura ai fondi aziendali di determinate imprese (ovviamente per il relativo personale), con esonero, quindi, delle stesse dall'obbligo dell'assicurazione sociale (cosiddetti fondi esonerati), o direttamente alle imprese stesse (cosiddetti fondi esclusivi), per lo più banche e istituti di assicurazione in quanto in condizioni di poter assicurare agli iscritti una tutela almeno equivalente a quella del regime generale obbligatorio.
Espressione di detto "frazionamento" e degli interessi che lo hanno determinato è il cosiddetto pluralismo previdenziale.
Con l'assetto organizzativo ripartito per categorie si intreccia, comunque, un assetto organizzativo ripartito per eventi.
Esemplare, a tal proposito, è la tutela contro gli infortuni e le malattie professionali.
Infine, per effetto dell'assunzione della previdenza integrativa o complementare tra le componenti strutturali del sistema previdenziale, oramai si deve tener conto anche dell'altro "pilastro" di quel sistema, rappresentato dalle forme di organizzazione privata della previdenza sociale.
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.