Skip to content

L’organizzazione di un’agenzia pubblicitaria

Esamineremo ora come si struttura una moderna, grande agenzia di pubblicità, l’organizzazione del lavoro e le diverse funzioni delle unità interne e esterne all’agenzia. La pubblicità è un servizio che, di volta in volta, va pensato e fornito in funzione delle specifiche esigenze del cliente. Ogni iniziativa dell’agenzia deve essere di conseguenza centrata sul cliente ed il gruppo di lavoro deve essere quindi costruito ad hoc per il servizio richiesto. Nasce così il product team, la squadra di lavoro dell’agenzia prende il nome dall’incarico ricevuto dal cliente di cui si occupa. Mai come in pubblicità è richiesta la capacità di lavorare in team: è come uno sport di squadra, in cui il senso del noi deve saper convivere con l’io del necessario talento individuale.

La figura centrale del product team è quella dell’account executive, l’organizzatore che, conoscendo meglio di chiunque altro il cliente lo rappresenta all’interno dell’agenzia. E’ l’account executive a chiamare tutti coloro che sono necessari.

Per ogni stadio di sviluppo del gruppo è possibile seguire 4 diversi stili di leadership: ordinare(centrato più sul compito che sulla relazione), convincere (centrato su entrambi), essere partecipativi (centrato più sulla relazione che sul compito), delegare (poco centrato su entrambi).

Distinguiamo tra la pubblicità classica, detta above the line, e la pubblicità alternativa, below the line. Una moderna agenzia pubblicitaria è costituita da una rete interna e da una rete esterna, realizzatasi per una serie di vantaggi: un mercato più ampio, maggiore specializzazione, maggiore libertà finanziaria, meno aspetti burocratici.
di Domenico Valenza
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.