Skip to content

La Banca Centrale e la politica monetaria

La politica monetaria rientra (assieme alla politica dei redditi e alla politica di bilancio) nell’ambito della politica economica, cioè nel sistema di strumenti di governo dell’economia avente come obiettivi finali: la crescita del reddito, l’occupazione, la stabilità interna della moneta (livello dei prezzi) e l’equilibrio della bilancia dei pagamenti.
Si potrebbe dire che la politica monetaria si riassume nella regolazione della quantità di moneta e del livello dei tassi di interesse per raggiungere obiettivi di politica economica.
Ragioni per le quali il tema della politica monetaria è rilevante per il sistema finanziario:
obiettivi di stabilità del sistema finanziario. E’ vero che la stabilità è principalmente assegnata alla politica di vigilanza; tuttavia i due campi d’azione, quello monetario e quello di vigilanza, non sono sempre nettamente separabili.
il sistema finanziario –in particolare il sistema bancario – è una canale di trasmissione della politica monetaria
la politica monetaria si svolge all’interno di un contesto più generale, che è quello della struttura finanziaria dell’economia, e ne viene condizionata.

Lo schema logico può essere esemplificato considerando le relazioni finanziarie che intercorrono tra Banca centrale, banche e settori finali (famiglie e imprese).
Un aumento dei finanziamenti della Banca centrale alla banche (creazione di base monetaria) incrementa le riserve bancarie. --> Da ciò consegue la possibilità di allargare il credito alle imprese; la liquidità che viene così immessa in circolazione crea i presupposti per generare nuovi depositi. --> Maggiori crediti e depositi rappresentano per imprese e famiglie un incremento di liquidità disponibile in grado di influenzare positivamente la domanda (investimenti e consumi).
In conclusione, da un impulso sotto forma di base monetaria (strumento) si passa quindi a un aggiustamento della capacità delle banche di fare nuovo credito all’economia (obiettivi operativi e intermedi) e, potenzialmente, a un effetto sui comportamenti dell’economia reale (investimenti e consumi).
di Alessia Chiovaro
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.