Skip to content

La Favola delle Api - Educazione dei giovani

NOTE – (A) Mentre altri seguivano mestieri
per i quali pochi fanno gli apprendisti

Nell’educazione dei giovani, moltissimi guardano a qualche attività legittima; in questo modo le arti e le scienze sono perpetuate nella comunità e i giovani addestrati riparano di continuo alla perdita dei vecchi che muoiono. D’altra parte, molti giovani forniti di mezzi e bene avviati nella loro attività si riducono in miseria e non sono in grado di mantenersi con l’attività a cui sono stati preparati.

Tutti quanti, volgendo i vizi e le debolezze degli altri a proprio vantaggio, cercano di procurarsi da vivere nel modo più facile. Essi sono la rovina della società civile; ma chi se la prende con la negli-genza delle leggi è uno sciocco. I saggi, invece, si accontentano di prendere ogni misura per non essere raggirati da loro, senza lamentarsi per ciò che nessuna prudenza umana può prevenire.
di Domenico Valenza
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.