Skip to content

La capacità giuridica come capacità d’agire

Si è già detto che con l’acquisizione della capacità giuridica la persona è riconosciuta idonea al divenire titolare di diritti e di doveri; tuttavia, è evidente che alla nascita non le potrà essere ancora riconosciuta alcuna capacità di esercitare autonomamente tale titolarità e quindi di compiere atti giuridici.
Sia per scontato che il minore che non abbia ancora raggiunto il 18º anno di età non è ancora in grado di concludere contratti o di espletare altri atti negoziali a contenuto patrimoniale (si fa eccezione, in genere, solo per i rapporti di lavoro).

di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.