Skip to content

La determinazione dei redditi di lavoro autonomo

I redditi di lavoro autonomo sono dati dalla differenza tra compensi percepiti (in denaro o in natura) e spese sostenute.
Si applica il principio di cassa, con alcune deroghe.
Insieme con i compensi sono tassati anche i rimborsi di spese e gli interessi moratori o per dilazione di pagamento, ma sono esclusi i rimborsi delle spese sostenute in nome e per conto del cliente.
Sono inoltre soggette ad imposizione le plusvalenze dei beni strumentali all’esercizio delle attività (compresi gli immobili), realizzate mediante cessione a titolo oneroso (o risarcimento) o anche in caso di autoconsumo e destinazione del bene a finalità estranee all’arte o professione.
Le minusvalenze sono invece deducibili solo se realizzate mediante cessione o risarcimento.
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.