Skip to content

La flessibilità

Per giungere alla flessibilità vi sono 2 vie:
- alta: basata sul dinamismo, sull'innovazione, su condizioni di lavoro più favorevoli, su produzioni diversificate e sulla qualità. È centrata su distretti o su imprese–rete ed è di particolare interesse per i paesi più sviluppati, in difficoltà nel competere sul costo del lavoro e dei prezzi con i paesi arretrati per produzioni standardizzate e semplici.
- bassa: gioca molto sul lavoro nero per rafforzare la competitività del prezzo in produzioni di minore qualità, quasi sempre radicate nell'economia nascosta, e quindi con evasione delle norme fiscali e di lavoro.
La via bassa è più facile da percorrere, specie nella fase iniziale. La via alta è più difficile da perseguire, ma può essere favorita da scelte politiche dei soggetti locali, che contribuiscono a creare le condizioni per un allargamento della fiducia e della cooperazione.
Ma in realtà, i confini tra queste modalità sono aperti, per 2 motivi:
- spesso la via alta fa ricorso, per le produzioni più semplici, ad imprese ad alta intensità di lavoro;
- sono possibili percorsi di mobilità sia verso l'alto di sistemi inizialmente basati sull'economia informale, sia di scivolamento verso il basso di quelli più consolidati.

di Antonio Amato
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.