Skip to content

La forma delle curve del costo di lungo periodo

Le forme delle curve del costo medio e del costo marginale dipendono dalla forma della curva del costo.
La curva del costo medio di lungo periodo scende quando la curva del costo marginale di lungo periodo si trova sotto di essa e sale quando quella si trova sopra di essa. Quindi la curva del costo medio è intersecata dalla curva del costo marginale nel proprio punto più basso.

Una ragione fondamentale dell'inclinazione inizialmente discendente della curva del costo medio di breve periodo è costituita dall'inclinazione verso il basso dalla curva del costo fisso: suddividendo il costo fisso per unità di prodotto, si abbassa il costo fisso per unità. Nel lungo periodo tuttavia non vi sono costi fissi, quindi essi non possono essere utilizzati per spiegare l'inclinazione inizialmente discendente della curva di costo medio di lungo periodo.
Una delle ragioni principali per cui la curva del costo medio di breve periodo è inclinata verso l'alto per livelli elevati di prodotto è costituita dai rendimenti marginali decrescenti. Nel lungo periodo tutti i fattori possono essere modificati, per cui non si possono chiamare in causa i rendimenti marginali decrescenti per spiegare la pendenza ascendente della curva del costo medio del lungo periodo.

Una funzione di costo presenta delle economie di scala se il costo medio di produzione diminuisce all'aumentare del prodotto.
Se un incremento del prodotto non produce alcun effetto sul costo medio (la curva del costo medio è piana), non vi sono economie di scala.
Un'impresa è soggetta a diseconomie di scala se il costo medio aumenta con il prodotto.
I rendimenti di scala della funzione di produzione sono una condizione sufficiente ma non necessaria perché la curva del costo medio presenti delle economie di scala. Nel lungo periodo un'impresa potrebbe variare il rapporto tra il capitale e il lavoro utilizzati mano a mano che espande il proprio prodotto; di conseguenza essa potrebbe avere delle economie di scala nei costi ma non dei rendimenti di scala crescenti nella produzione, oppure potrebbe avere delle diseconomie di scala nei costi ma non dei rendimenti di scala decrescenti nella produzione.
NB: Gli economisti si servono dei metodi statistici e ragionamenti deduttivi per stimare le funzioni dei costi.
di Alessia Chiovaro
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Questo appunto non è ancora disponibile in formato PDF.