Skip to content

La grande impresa manageriale



Sia negli Stati Uniti che in Europa, all'origine della grande impresa moderna vi è stata la costruzione delle infrastrutture, canali e reti ferroviarie. L'influenza delle ferrovie si esercitò attraverso molteplici vie: la loro costruzione, comportando l'impiego di ingenti quantità di ferro, acciaio, cemento e legno, stimolò fortemente lo sviluppo delle attività industriali a monte; secondariamente, una volta in servizio, le ferrovie sollecitavano le società a valle, tagliando i tempi di percorrenza, facilitando la mobilitazione di merci e passeggeri e consentendo alle imprese di ampliare i propri mercati; in terzo luogo, le società ferroviarie fornirono il primo esempio di big business moderno. Fino agli anni Sessanta solo le ferrovie mostrarono le caratteristiche proprie della grande impresa: impianti di grandi dimensioni, organizzazione complessa, forti necessità di coordinamento manageriale, una crescente separazione fra proprietà e controllo. L'elemento chiave fu rappresentato dalle necessità finanziarie per far fronte ai colossali investimenti richiesti. L'entità di queste imprese richiedeva nuove strutture organizzative e nuove procedure di coordinamento: ciò comportò l'introduzione della definizione di manutenzione, della codificazione delle procedure e regole di comportamento, delle sofisticate tecniche di contabilità.
di Melissa Gattoni
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.