Skip to content

La manutenzione ordinaria e straordinaria

La manutenzione assume nell’ambito del processo produttivo dei servizi pubblici un ruolo critico, non solo perché in alcuni servizi pubblici i macchinari rappresentano una quota molto elevata dell’investimento realizzato anche in ragione della crescente automazione che si sta sempre sviluppando.
La manutenzione comprende tutti gli interventi realizzati per assicurare la piena efficienza delle macchine e attrezzature in genere. Tali interventi, si distinguono in due categorie, in base alle finalità:
prevenzione dei guasti
ripristino della funzionalità dei veicoli attraverso la sostituzione o riparazione dei componenti non più utilizzabili (per danno, usura, esaurimento)
La ma nutazione ordinaria si sostanzia in un’attività programmata, realizzata a determinate scadenze temporali (sostenimento periodico di costo).
La manutenzione straordinaria invece comprende interventi volti a realizzare modifiche ed innovazioni alle macchine che hanno come fine il miglioramento delle prestazioni offerte dalle macchine stesse (in questo caso i costi non sono considerati costi di esercizio ma costi capitalizzati che vanno a incrementare il costo storico della macchina e sono soggetti a piano di ammortamento).
di Alessia Chiovaro
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.