Skip to content

La nascita delle ACLI

Negli stessi giorni in cui nasceva la CGIL, A. Grandi e G. Pastore promuovevano la nascita delle ACLI (Associazioni cattoliche dei lavoratori italiani). Il compito iniziale era quello di essere un centro di ·studi e di supporto per la corrente cattolica nella CGIL unitaria.
Quando anche negli ambienti cattolici prevalse la tesi del partito dell'unità dei cattolici, si pose il problema dei rapporti con la DC e le gerarchie ecclesiastiche che assumevano un ruolo sempre più crescente nelle ACLI.
I protagonisti del dibattito erano la gerarchia ecclesiastica, la componente sindacale cristiana e la DC. l leader sindacali cercarono di guadagnare una certa influenza nel partito e nel 1946 si costituì Il Comitato d'intesa sindacale (CIS) come organo permanente di collegamento fra le tre componenti, ma in realtà rispondeva alla volontà del partito di mantenere il controllo sindacale.

Dopo la morte di Grandi fu esaltata la funzione sindacale delle ACLI (presidente divenne Storchi) e questo pose le premesse per non pochi condizionamenti sul nuovo sindacato d'ispirazione cattolica dopo la scissione del luglio 1948.


di Cristina De Lillo
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.