Skip to content

La polizia giudiziaria



Nello svolgimento delle sue funzioni il p.m., nel corso delle indagini preliminari, è coadiuvato dalla polizia giudiziaria.
Mentre la polizia di sicurezza ha la funzione di assicurare l'ordine pubblico e di prevenire la commissione dei reati, la polizia giudiziaria interviene esclusivamente nella fase repressiva, cioè nell'ambito di indagini su reati già commessi.
In particolare, a norma dell'art. 55 c.p.p., la polizia giudiziaria deve, anche di propria iniziativa, prendere notizia dei reati, impedire che vengano portati a conseguenze ulteriori, ricercarne gli autori, compiere gli atti necessari per assicurare le fonti di prova e raccogliere quant'altro possa servire per l'applicazione della legge penale.
Presso ogni procura della Repubblica è collocata un'unità operativa di polizia giudiziaria che si definisce sezione.

Secondo l'art. 57 c.p.p. sono ufficiali di polizia giudiziaria:
- i dirigenti, i commissari, gli ispettori, i sovrintendenti e gli altri appartenenti alla polizia di stato, ai quali è stata riconosciuta tale qualità;
- gli ufficiali superiori e inferiori e i sottoufficiali dei carabinieri, della guardia di finanza, degli agenti di custodia e del corpo forestale dello stato;
- il sindaco dei comuni ove non abbia sede un ufficio della polizia di stato;

sono invece agenti di polizia giudiziaria:
- il personale della polizia di stato al quale è stata riconosciuta questa qualità;
- i carabinieri, le guardie di finanza, gli agenti di custodia, le guardie forestali, le guardie delle province e dei comuni.

Le funzioni di polizia giudiziaria sono svolte alla dipendenza e sotto la direzione dell'autorità giudiziaria, che dispone direttamente della polizia giudiziaria.
di Enrica Bianchi
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.