Skip to content

La rivalità tra i concorrenti nel settore economico

In molti settori, la determinante più influente dello stato della concorrenza e il livello di redditività è la concorrenza tra le imprese del settore. In alcuni settori le imprese competono in modo aggressi-vo al punto di spingere i prezzi al di sotto dei livelli di costo ed esporre il settore a perdite. In altri, la concorrenza è attenuata e la rivalità si concentra su pubblicità, innovazione e altre dimensioni non inerenti al prezzo. Sei fattori determinano l’intensità della concorrenza tra le imprese affermate:

La concentrazione. La concentrazione dei venditori si riferisce al numero e alla distribuzione per dimensione delle imprese concorrenti all’interno di un mercato. La concentrazione dei venditori è misurata dall’indice di concentrazione industriale: l’insieme delle quote di mercato dei produttori principali. Per esempio l’indice di concentrazione delle quattro imprese (RC4) è la quota di mercato dei quattro maggiori produttori. Dove un mercato è dominato da un ristretto gruppo di imprese leader, la concorrenza di prezzo può essere limitata da un parallelismo sulle decisioni dei prezzi.

La diversità dei concorrenti e la differenziazione del prodotto. La capacità delle imprese di sottrarsi alla concorrenza sui prezzi dipende anche dalla loro somiglianza in termini di origini, obiettivi, costi e strategie. Inoltre, più simili sono le offerte tra le imprese rivali, più i consumatori sono disposti a sostituire i prodotti e più le imprese sono incentivate ad abbassare i prezzi per incrementare le vendite. Al contrario, nei settori fortemente differenziati, la concorrenza sui prezzi è più debole.

Capacità in eccesso e barriere all’uscita. La capacità in eccesso è causata dall’eccesso di investimenti o dalla domanda stagnate o in declino. Le barriere all’uscita sono costi associati alla capacità di uscire da un settore. In quei casi in cui le risorse sono durevoli e in quei casi in cui gli impiegati hanno il diritto alla tutela del lavoro, le barriere all’uscita possono essere consistenti.

Condizioni di costo: le economie di scala e il rapporto costi fissi/costi variabili. Quando una capacità in eccesso causa una concorrenza sui prezzi, fino a che punto i prezzi si abbasseranno? Il fattore importante è la struttura dei costi. Quando i costi fissi sono alti rispetto ai costi variabili, le imprese opereranno sulle attività marginali a qualsiasi prezzo che copra i costi variabili.
di Domenico Valenza
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.