Skip to content

La sensibilità della quantità domanda al prezzo.

Per prevedere l'effetto di uno shock in un modello della domanda e dell'offerta è importante conoscere la misura in cui la quantità domandata diminuisce al crescere del prezzo, a parità di altre condizioni. Possiamo determinare tale misura utilizzando un disegno preciso della curva di domanda o la funzione di domanda.

L'elasticità della domanda rispetto al prezzo. La misura più comunemente usata per esprimere la sensibilità di una variabile rispetto a un'altra variabile è l'elasticità, ossia la variazione percentuale di una variabile in risposta a una data variazione percentuale dell'altra variabile.
Possiamo utilizzare l'elasticità della domanda rispetto al prezzo (elasticità della domanda) per descrivere la forma della curva di domanda.
L'elasticità della domanda è la variazione % della quantità domandata Q, in risposta a una data variazione % del prezzo p.
ε= [ΔQ/Q]/[ Δp/p]
L'elasticità è un numero puro, non influenzato dall'unità di misura.
Per calcolare l'elasticità della domanda di una curva di domanda lineare che ha la seguente funzione di domanda: Q=a –bp
a = quantità domandata quando il prezzo è uguale a 0
-b = rapporto tra diminuzione della quantità e l'aumento del prezzo (ΔQ/Δp).
L'elasticità della domanda di una curva di domanda lineare è quindi:
ε= [ΔQ/ Δp] × [p/Q] = -b × [p/Q]
Il segno negativo dell'elasticità della domanda riflette la legge della domanda: si domandano quantità inferiori man mano che il prezzo aumenta.
L'elasticità lungo la curva di domanda.
La curva di domanda lineare inclinata verso il basso. Sulle curve di domanda lineari strettamente inclinate verso il basso, l'elasticità della domanda è un numero negativo tanto maggiore quanto più alto è il prezzo. Sebbene la pendenza della curva di domanda lineare sia costate, l'elasticità varia lungo la curva:
p =0, Q =a. →  ε=-b× 0/a = 0. (la curva di domanda perfettamente inelastica nel punto)
a/2 ≤ Q <a; → -1< ε <0    (inelastico). Dove la curva di domanda è inelastica un aumento del prezzo pari all'1% fa diminuire la quantità in misura inferiore all'1%.
Q = a/2; p = a/2b → ε = -bp/Q = -1. (elasticità unitaria). Un incremento del prezzo dell'1% fa diminuire la quantità dell'1%.
0<Q<a/2 → ε < -1 (elastica)
Q=0; p =a/b → ε→-∞ (perfettamente elastica)


di Alessia Chiovaro
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Questo appunto non è ancora disponibile in formato PDF.