Skip to content

La stanza dei genitori al nido

Sempre più nidi hanno progettato o ricavato una stanza per i genitori. Si va sempre più delineando l’idea che un tale spazio è necessario. Ci dovrebbe essere un grande cartellone per gli annunci dove affiggere informazioni su avvenimenti locali che possono interessare le famiglie che hanno bambini piccoli, oggetti in vendita o richiesti, offerte di servizi in cambio di altri servizi.
Modificare il comportamento dei genitori
La maggior parte delle ricerche dimostra che è molto difficile persuadere i genitori a cambiare il loro modo di allevare i propri bambini. Tuttavia, c’è un aspetto sul quale i professionisti nel campo dell’infanzia devono essere inflessibili e rigorosi, quello relativo alle punizioni fisiche.
Ovviamente è vietato picchiare i bambini al nido, ma le educatrici hanno anche l’importante ruolo educativo di aiutare i genitori a capirne le ragioni e a trovare modi più efficaci per controllare e guidare il comportamento dei loro bambini.
Il gioco di relazione tra bambini e genitori
I bambini piccoli hanno bisogno di uno stretto contatto fisico con gli adulti che li accudiscono per poter sviluppare il senso di fiducia e sicurezza.
Cullare
Questo è uno dei modi migliori per iniziare e terminare una seduta di gioco, dove l’adulto può trasmettere al piccolo un senso di sicurezza godendo di un contatto corporeo stretto.
Dondolare
L’adulto si siede con la bambina tra le gambe, entrambi guardano avanti, e prende la bambina sotto le ginocchia. A questo punto l’adulto si dondola avanti e indietro fino a che la bambina lo desidera.
Rotolare
L’adulto si mette sulla schiena con le ginocchia piegate e la bambina si siede a cavalcioni delle cosce dell’adulto, appoggiandosi indietro sulle sue ginocchia. L’adulto fa saltellare la bambina in su e in giù dolcemente. L’adulto può alternare la posizione supina con quella prona sempre con la bambina cavalcioni e l’adulto la fa sobbalzare allo stesso modo.
di Anna Bosetti
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.