Skip to content

La tutela dell’inviolabilità del domicilio

Aspetti importanti della tutela dell’inviolabilità del domicilio sono:
- il contenuto dei suddetti diritti consiste in un proibire, e anche in un ammettere, certe persone ad entrare nel proprio domicilio;
- tali diritti tutelano non la proprietà, ma la persona e i suoi diritti di libertà personale;
- la tutela domiciliare sta alla base di tutta una larga serie di tutele di altri beni costituzionali (libertà di associazione, libertà di culto, libertà di iniziativa economica, ecc…);
- la tutela domiciliare è concessa a prescindere dalla regolarità giuridica del possesso o della proprietà del luogo, basta una situazione di fatto che realizzi una delle tre situazioni viste in cui un luogo è configurabile come domicilio in senso penalistico.
Il legittimo proprietario dovrà agire per vie civili o amministrative per riavere il possesso della res, non può spogliare l’abusivo dal luogo, altrimenti compie uno dei reati a tutela dell’inviolabilità del domicilio;
- possono essere titolari dei suddetti diritti sia le persona fisiche (anche minori e infermi) che le persona giuridiche (anche se queste possono essere titolari solo di luoghi di privata dimora, e non di abitazione, in quanto non possiedono una sfera domestica, ma svolgono solo attività extra-domestiche);
- nei casi di conflitti di volontà tra coabitanti sull’ammissione di terzi nello spazio domiciliare prevale la volontà proibitiva, in quanto tutela l’essenza del diritto, cioè la pace domestica;
- la tutela è offerta sia contro le interferenze dei privati, che contro le interferenze dei pubblici poteri (anche se in questo ultimo caso non illimitatamente);
- le limitazioni ai diritti di inviolabilità di domicilio nei confronti di aggressioni da parte di pubblici poteri sono vincolate a:
tassatività degli atti con cui si possono porre in essere comportamenti leciti di violazioni del domicilio;
riserva di legge, per quel che riguarda i casi in cui tali diritti sono sacrificabili;
riserva di giurisdizione.

di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.