Skip to content

Le politiche del lavoro in Italia

Il sistema di protezione del reddito dei disoccupati in Italia si articola in molte prestazioni riconducibili a due schemi principali:
1. Schema rivolto alla disoccupazione totale, prevede prestazioni a tutela del rischio della disoccupazione in seguito dell’interruzione involontaria del rapporto di lavoro.
La prestazione più comune è l’indennità ordinaria di disoccupazione che prevede un importo minimo (40%) della retribuzione percepita nei tre mesi precedenti la cessazione del rapporto di lavoro.
Altre prestazioni sono: L’indennità di disoccupazione a requisiti ridotti, l’indennità ordinaria di disoccupazione prevista per gli operai agricoli (30% della retribuzione), il trattamento speciale per gli operai agricoli, il trattamento speciale a favore dei lavoratori delle imprese edili, l’indennità di mobilità.

2. Cassa Integrazione Guadagni, è uno schema rivolto alla disoccupazione parziale o temporanea e comporta prestazioni a sostegno del reddito in caso di sospensione dell’orario lavorativo, senza perdita del posto di lavoro. Al suo interno troviamo il trattamento ordinario concesso in seguito alla sospensione o riduzione delle attività produttive dovute ad eventi di natura transitoria; e il trattamento straordinario di integrazione salariale che risponde alla necessità di sostenere il reddito dei lavoratori delle aziende in crisi strutturale o coinvolte in processi di ristrutturazione. Infine è presente il trattamento di integrazione del salario per lavoratori agricoli che spetta ai dipendenti a tempo indeterminato delle aziende agricole.
di Adriana Morganti
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.