Skip to content

Le principali avanguardie del cinema europeo

Le avanguardie storiche europee:
- Futurismo (anni 10) : mai veramente nato in ambito cinematografico
 sperimentazioni di Giuna e Corra, Mondo Baldoria di Molinari (aspetti futuristi della vita urbana) : denuncia i limiti concettuali del movimento e vede il cinema come una delle espressioni della modernità piuttosto che come arte. Marinetti, vita futurista.
- Dadaismo (Parigi, anni 10, capitale dell’avventura d’avanguardia)
rapporto tra cinema d’avanguardia e cinema delle origini sembra stretto, come se le sperimentazioni sul linguaggio offrissero una resistenza concreta alla progressiva narrazione. Film : Rétour à la raison, Entre’acte.
- Surrealismo (Francia, 1928)
Aggressione al mezzo cinematografico come chiave d’accesso all’inconscio, non disprezza la produzione ufficiale. rifunzionalizzarne in contenuti in virtù del superamento dell’arte.
- Cinema astratto (Germania, anni 20)
Rispetto alle altre avanguardie cerca di teorizzare attraverso il linguaggio cinematografico l’approdo a un’arte del tempo e delle strutture. legame con i movimenti artistici meno intenso (tranne Bauhaus)
Cinema d’avanguardia distaccato dalla rappresentazione dell’umano. vere e proprie sperimentazioni sulle dinamiche della percezione delle forme. Decontestualizzazione di oggetti e cose dalla loro funzione quotidiana, per far si che il discorso astratto divenga riflessione sul mezzo tecnico e radicale messa in discussione della coscienza quotidiana.
Molti artisti provengono dalla pittura o dalla teoria estetica. 
Convergenza di cineasti con più competenze tecniche e artisti di altre discipline (Murnau, Levi, Dupont, Martin)
- Natura multidisciplinare del cinema
- Coinvolgono tutti gli aspetti della realizzazione cinematografica
Kracauer associa il dinamismo espressionista a Hitler e al destino negativo della società tedesca. la Germania sconfitta mostra i propri incubi attraverso l’arte.
Anni venti : tre grandi scuole = impressionismo, espressionismo, cinema sovietico.
Impressionismo ed espressionismo : abbattimento dell’arte borghese, superamento dei confini culturali, sperimentazione formale. A differenza delle altre avanguardie il cinema sovietico produce una teorizzazione pari/superiore agli esiti artistici e si pone il problema del rapporto tra testo e destinatario in direzione politica.
Importanti esiti formalisti. arte dell’immagine che possa produrre nello spettatore una percezione nuova delle cose rappresentate.
Ejzestein : cinema muto. Il motore del linguaggio cinematografico è il montaggio (successione di sequenze inquadrature).
di Silvia Lozza
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.