Skip to content

Mito nelle Metamorfosi di Ovidio: Ermafrodito e Salmace

Ermafrodito, figlio di Mercurio e Venere (in greco Ermes e Afrodite, da cui il nome), era amato dalla ninfa Salmace. Questa, non ricambiata, lo attirò nelle acque profonde mentre faceva il bagno in una fonte e chiese agli dèi di potersi unire a lui per sempre. Così diventarono un unico essere metà uomo, metà donna. Ermafrodito chiese ed ottenne dai genitori che da allora chiunque si fosse immerso in quella fonte avrebbe subito la stessa sorte.
di Valentina Ducceschi
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.