Skip to content

Morfo e morfemi



I morfemi possono essere fissi, legati al singolo lessema, o liberi.
In italiano: nel sostantivo, il morfema del genere nominale è fisso (o maschile o femminile: casa, uomo), mentre quello del numero è libero. Nell'aggettivo sono entrambi liberi (buono/buona, buono/buoni).

Il morfo è la strategia di manifestazione dei morfemi e il morfo più comune è costituito da una sequenza di fonemi che si attacca al componente lessicale (cant-iamo).

Ma ne abbiamo altri:

● Il morfo zero. l'assenza di un componente morfologico manifesto. Tipico il singolare
del sostantivo in inglese, che non ha segnale, diversamente dal plurale: boy rispetto a boy-s. Oppure in tedesco il grado positivo dell'aggettivo non viene manifestato.

● L 'amalgama morfematico. È un morfo che manifesta più di un morfema. Per il verbo cant-a a racchiude persona, modo, tempo, numero, diatesi, genere...

● Il sincretismo. È un tipo particolare di omonimia a livello morfologico, per cui morfemi diversi della stessa categoria (verbale, nominale) morfematica ricevono la stessa manifestazione. Per esempio, nel congiuntivo italiano:
che io ved-a
che tu ved-a
che egli ved-a

si dice che le forme sono sincretiche rispetto alla persona. Il singolare e il plurale di città sono sincretiche rispetto al numero. In generale la distinzione viene recuperata tramite un processo di disambiguazione, ossia mediante un'inferenza, un ragionamento, con cui cancelliamo le interpretazioni del morfo non compatibili con il contesto. Spesso bisogna ricorrere al livello semantico: "Eine Frau hat dieses Buch geschrieben. Sia eine Frau che dieses Buch" potrebbero essere il soggetto, e i morfi non ci aiutano a distinguere fra nominativo e accusativo, dato che sono uguali. Si può disambiguare la situazione ricorrendo all’ordine delle parole, ma anche in questo caso, "Dieses Buch hat eine Frau geschrieben" sarebbe accettabile. Diventa determinate il livello semantico: il predicato schreiben richiede come suo primo argomento, come soggetto, un agente, e tale può essere solo "eine Frau".
Ambiguità e ridondanza. Il sincretismo é quel fenomeno per cui le opposizioni morfologiche entro una categoria morfematica non sono marcate a causa dell'omonimia: in tedesco il nominativo e l'accusativo neutro non sono distinguibili. In fonologia avviene un fenomeno analogo che prende il nome di neutralizzazione. Esempio in russo: rot = bocca, rod = genere (entrambe si leggono ro)

di Melissa Gattoni
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.