Skip to content

Natura contenziosa della tutela di mero accertamento: crisi di cooperazione causata dalla mera contestazione del diritto

È da rilevare come la crisi di cooperazione che costituisce l'occasione del processo, oltre che in una violazione in senso stretto, può consistere anche nella mera contestazione del diritto altrui.
Alla presenza di vanti o contestazioni della titolarità del diritto altrui e in mancanza di adeguate dichiarazioni o manifestazioni stragiudiziali riparatorie provenienti dall'autore del vanto o della contestazione, il bisogno di tutela giurisdizionale è tutto e solo un bisogno di certezza legale: quella certezza nelle relazioni sociali e giuridiche, infranta da vanti o contestazioni altrui.
Mediante il filtro dell'art. 100 c.p.c., il titolare del diritto avrà interesse ad agire in mero accertamento laddove un terzo si affermi titolare dello stesso diritto, di un diritto prevalente, di un diritto reale limitato sullo stesso bene; allo stesso modo sussiste interesse ad agire in mero accertamento nel caso in cui il terzo neghi l'esistenza del diritto, allegando un fatto estintivo (prescrizione, compensazione, pagamento, ecc…) del diritto stesso.
Al contrario, non legittima la proponibilità di una azione di mero accertamento la contestazione del diritto da parte di un soggetto che, a sua volta, non si affermi anche titolare dello stesso diritto o di un diritto reale limitato sullo stesso bene: una contestazione di tal genere è infatti inidonea a determinare qualsiasi pregiudizio di una certa concretezza.
L'attività svolta in ipotesi di mero accertamento si qualifica come contenziosa in quanto diretta a reprimere, tramite lo strumento della certezza giurisdizionale, l'incertezza creata dal vanto o dalla contestazione altrui; la tutela di mero accertamento viene così a collocarsi saldamente nel settore delle funzioni che il legislatore ordinario deve necessariamente attribuire al giudice, pena la violazione di norme di rango costituzionale.
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.