Skip to content

Nervo faciale VII: componente motrice branchiale

Finora abbiamo indicato il nervo faciale come un nervo unico ma in realtˆ questo nervo  costituito da due componenti, il NERVO FACIALE PROPRIAMENTE DETTO e una radice pi piccola chiamata NERVO INTERMEDIO o INTERMEDIARIO DI WRISBERG. Per semplificare, indichiamo che il nervo faciale propriamente detto (la radice pi grossa)  il nervo motore branchiale; il nervo intermedio  il nervo sensitivo. In realtà non  così perché  vero che la radice pi grossa costituisce il nervo motore branchiale ma il nervo intermedio, oltre la componente sensitiva, contiene anche la componente motrice viscerale.

COMPONENTE MOTRICE BRANCHIALE: la sede  il nucleo motore del faciale, che si origina dalla frammentazione della colonna numero 2 quindi dal nucleo ambiguo. Dalla porzione superiore del nucleo originano le fibre che formano il NERVO FACIALE SUPERIORE, che innerva i muscoli della regione superiore della faccia; dalla porzione inferiore del nucleo originano le fibre che formano il NERVO FACIALE INFERIORE, che innerva i muscoli della regione inferiore della faccia.
Tutte queste fibre sono destinate a: muscoli mimici, muscolo platisma, muscolo stiloioideo, ventre posteriore del muscolo digastrico e muscolo stapedio ( un muscolo che ha funzione protettiva nei confronti di rumori forti; la contrazione di questo muscolo attenua la sensibilitˆ uditiva). La lesione del nervo faciale pu˜ quindi causare paralisi dei muscoli faciali e iperacusia (il non funzionamento del muscolo stapedio). La branca che arriva ai muscoli mimici ha una distribuzione particolare perché si divide in (in senso cranio-caudale):
-Ramo temporale
-Ramo zigomatico
-Ramo buccale
-Ramo mandibolare
-Ramo cervicale
Questi rami costituiscono appunto le BRANCHE DEL FACIALE destinate ai muscoli innervati dal faciale. 
Le fibre cortico-nucleari che arrivano ai nuclei del nervo faciale sono dirette e crociate: quelle che arrivano al muscolo frontale e al muscolo orbicolare dell'occhio sono sia dirette che crociare, tutte le altre sono fibre crociate. quindi le fibre che innervano i muscoli mimici che stanno al di sotto dell'occhio hanno solo l'innervazione crociata. 


di Luca Sciarabba
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.