Skip to content

Neurone afferente

Il NEURONE AFFERENTE è naturalmente un neurone sensitivo. Raccoglie la sensibilità alla periferia, che può arrivare sia dall'ambiente esterno che da quello interno. I neuroni afferenti sono sempre della stessa tipologia: è un NEURONE PSEUDO-UNIPOLARE, in quanto formato da un corpo cellulare o pirenoforo e un solo prolungamento che poi si biforca a T per formare un assone, che si dirige verso il centro, e un dendrite che si dirige verso la periferia. Qualunque informazione raccolta ,che riguarda la sensibilità generale (non la sensibilità specifica), viene trasmessa al SNC.

Questi neuroni non si trovano nel SNC ma appena fuori da esso. Nel SNC si trovano la SOSTANZA GRIGIA, in cui si trovano i pirenofori dei neuroni, e la SOSTANZA BIANCA, che contiene gli assoni mielinizzati. Le informazioni viaggiano lungo i dendriti,  che si sono portati in periferia, fino a giungere al pirenoforo che però non si trova nella sostanza grigia. Questi pirenofori sono organizzati in strutture precise, chiamati GANGLI; in particolare i gangli dei neuroni afferenti sono i GANGLI DELLA RADICE DORSALE o GANGLI SPINALI, posti tra il canale vertebrale e la parte esterna del canale stesso. Dal pirenoforo, poi, l'informazione viaggia lungo l'assone fino al SNC. Questi neuroni raccolgono la SENSIBILITA’ GENERALE, sia quella SOMATICA che quella VISCERALE, differenziando i NEURONI SOMATOSENSITIVI e NEURONI VISCEROSENSITIVI.
di Luca Sciarabba
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.