Skip to content

Nuove tecnologie e organizzazione del lavoro

Organizzare il lavoro
Il telelavoro è una forma di decentramento produttivo a cavallo tra quasi-organizzazioni e quasi-mercati. Per telelavoro si intende un lavoro svolto a distanza attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione, si caratterizza per:
- localizzazione decentrata
- utilizzo di sistemi telematici e informatici
- rete di comunicazione
- modifica della struttura organizzativa tradizionale
- flessibilità di erogazione, impiego e gestione delle risorse umane
Dal telelavoro al networking
Il telelavoro permette di ottenere:
- flessibilità nei sistemi di organizzazione del lavoro
- integrazione cooperativa con gli altri attori della filiera
- riprogettazione della dimensione spaziale dell’organizzazione
Il networking è una modalità di lavoro che coinvolge almeno due attori nella realizzazione di un’attività complessa e con intensi scambi informativi, avvalendosi di interfacce tecnologiche che consentono l’interazione e il coordinamento riducendo i vantaggi derivanti dalla prossimità fisica e dalla condivisione di oggetti o di spazi fisici.
Il networking si basa sull’utilizzo di tecnologie di coordinamento che permettono di condividere comuni conoscenze e di generare conoscenze comuni, e implica la progettazione di strumenti organizzativi che supportano la condivisione della nuova conoscenza.
Strumenti necessari per passare dal telelavoro al networking:
° condivisione di comuni conoscenze
° sviluppo di conoscenza comune

di Giulia Mestre
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.