Skip to content

Nuovi scenari della funzione pubblica

Questa domanda consapevole del cittadino trova risposta, nel nostro paese, in un disegno normativo giunto ad un'importante definizione con la LEGGE n. 328/2000 per quanto concerne l'area sociale e, sul versante sanitario, con il DECRETO LEGISLATIVO 299/99. Queste leggi hanno delineato uno scenario in cui sono riconosciute e garantite, attraverso "livelli essenziali di assistenza" soglie di "care" e di "cure" omogenee per tutto il territorio nazionale.
In particolare la Legge Turco assume come socialmente rilevante un'ampia ed articolata gamma di prestazioni e servizi sociali che, attraverso il principio dell' "UNIVERSALISMO SELETTIVO", devono fornire risposte generalizzate ma, al tempo stesso, assicurare priorità di accesso e di fruizione ai soggetti più deboli, quegli stessi che, frequentemente privi di voce e di rappresentanza, rischiano invece di rimanere esclusi.
Il contributo della sociologia si rivela prezioso, non solo perchè ci sollecita a riflettere su quali modelli societari siano compatibili con servizi tendenzialmente universalistici, ma anche perchè ci rende consapevoli che le scelte compiute a livello macro esercitano azioni e retroazioni sui livelli micro, cioè sulle singole famiglie, sui singoli cittadini e sulle singole vite.
di Angela Tiano
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.