Skip to content

Periodo d'imposta e imputazione dei componenti di reddito


Il reddito assume rilievo come reddito di un determinato periodo di tempo, che è tecnicamente denominato “periodo d'imposta”.
Per le persone fisiche, il periodo d'imposta è l'anno solare; per le società, esercizio sociale. Vi possono però essere interruzioni: ad esempio, in caso di morte della persona fisica. Per le società il periodo d'imposta cessa in caso di trasformazione, fusione, scissione, liquidazione.
Ad ogni periodo d'imposta corrisponde un'obbligazione tributaria autonoma e si correlano una molteplicità di obblighi formali e sostanziali (dichiarazione, versamenti, ecc).
Per la determinazione dell'obbligazione tributaria di un dato periodo d'imposta, rilevano i fatti che si verificano in quel periodo. Per la maggior parte dei redditi, rileva il momento in cui il reddito è percepito (principio di cassa); per i redditi d'impresa, vige il c.d. Principio di competenza, in forza del quale i costi e i proventi vanno imputati al periodo di maturazione, a prescindere dal pagamento e dall'incasso.
Tratto da DIRITTO TRIBUTARIO di Alessandro Remigio
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.