Skip to content

Piccolo omento

Il piccolo omento rappresenta un lamina peritoneale testa tra il fegato, lo stomaco e il duodeno. Si può dividere in due parti:
-LEGAMENTO GASTROEPATICO: viene definito anche parte flaccida. Origina dalla piccola curvatura dello stomaco per l’accollamento del foglietto viscerale anteriore e posteriore e si porta fino all’ilo e al solco del condotto venoso del fegato. Nella sua base contiene i vasi gastrici di destra e di sinistra, insieme ai linfonodi e ai rami nervosi. Costituisce la parete anteriore della borsa omentale ed è in parte coperto dal lobo quadrato del fegato. 

-LEGAMENTO EPATODUODENALE: viene definito anche parte tensa. Origina dal margine superiore della prima porzione del duodeno per l’accollamento del foglietto viscerale anteriore e posteriore. Come il precedente si porta fino all’ilo del fegato. Nel suo spessore accoglie i costituenti del peduncolo epatico e con il suo margine destro delimita la parete anteriore del forame di Winslow, attraverso cui si accede in borsa omentale. 
di Luca Sciarabba
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.