Skip to content

Pubblico-privato

la cultura è pubblica in quanto le proposizioni da cui è costituita sono codificate all'interno di rappresentazioni di gruppi sociali, di segni e simboli collettivi. Il linguaggio è l'esempio più chiaro, in quanto il suo carattere pubblico come sistema di segni, deriva dal fatto che è oggettivamente accessibile al di là delle intenzioni soggettive. La differenza tra un segno privato e uno pubblico è chiarito con l'esempio della danza, in quanto manifestazione di espressività corporea. In questo caso i gesti comunicano significati oggettivi, che si staccano dalla soggettività di chi compie, condivisi dai partecipanti alla danza e dal pubblico che vi assiste. Anche le norme possono essere pubbliche o private (sanzioni per chi fuma). È proprio il carattere pubblico che consente a chiunque di imparare la cultura di un gruppo sociale.
di Manuela Floris
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.