Skip to content

RM: ABERRAZIONI CROMOSOMICHE

Rispetto alle forme di RM causate da geni singoli, il RM causato da aberrazioni cromosomiche è molto più comune; le più frequenti sono le anomalie che coinvolgono un intero cromosoma soprannumerario, ma anche le delezioni di porzioni di cromosoma possono determinare RM.
LA SINDROME DI ANGELMAN (AS) coinvolge una piccola delezione nel cromosoma 15q11, che solitamente si verifica spontaneamente durante la formazione dei gameti piuttosto che essere tramandata da generazione in generazione.
Quando la delezione è di origine materna, il RM è moderato, inoltre vi è un’andatura anormale, difficoltà nel parlare, attacchi convulsivi e un comportamento di felicità inappropriata che include risate frequenti ed eccitabilità.
La stessa delezione cromosomica ereditata per via paterna causa la sindrome di Prader-Willy (PWS), i cui effetti sono la tendenza a mangiare in eccesso e la predisposizione ad accessi d’ira.
La maggior parte delle volte questa aberrazione si verifica spontaneamente.
La AS e la PWS possono essere causate da geni diversi nella regione 15q11: l’AS sembra coinvolgere il gene per l’ubiquitina ligasi, UBE3A, che gioca un ruolo chiave nel sistema cellulare di degradazione delle proteine ed è cruciale per lo sviluppo del cervello; la PWS sembra coinvolgere un altro gene, SNRPN, che è implicato nel processamento degli mRNA.
La SINDROME DI WILLIAMS è associata ad una piccola delezione del cromosoma 7; la maggior parte dei casi è spontanea ed è caratterizzata da problemi del tessuto connettivo che portano a un ritardo della crescita e a diversi problemi medici. Il RM è frequente e molti individui mostrano difficoltà nell’apprendimento tali da richiedere scuole speciali.
In età adulta molti degli individui mostrano difficoltà nell’apprendimento affetti sono incapaci di vivere autonomamente.
Negli individui affetti risultano assenti sia il gene che codifica per l’elastina sia quello codificante per la LIM chinasi: mutazioni o delezioni nel gene dell’elastina portano i problemi vascolari osservati nella sindrome, la LIM chinasi invece è responsabile della diminuita strutturazione cognitiva visuo-spaziale propria della sindrome.
SINDROME DI DOWN: rappresenta la causa principale di ritardo mentale, è causata dalla trisomia del cromosoma 21. Le caratteristiche includono aumentate dimensioni del collo, debolezza muscolare, granulosità dell’iride dell’occhio, bocca aperta e lingua protrudente, difetti dell’udito e difetti cardiaci.
Il QI ha un valore medio di 55; in età adolescenziale le capacità di linguaggio sono simili a quelle di un bambino di 3 anni; quelli che raggiungono i 45 anni di età, soffrono di un declino cognitivo proprio della demenza, ciò evidenzia che un gene correlato alla demenza potrebbe risiedere sul cromosoma 21.
La sindrome di Down è un esempio di eccezione alla legge di Mendel, poiché non viene trasmessa di generazione in generazione, poiché gli individui affetti da sindrome di Down non si riproducano, molti casi sono generati de novo ad ogni generazione a causa della non disgiunzione del cromosoma 21.
Essa si verifica più frequentemente nei figli di donne che partoriscono in età avanzata.
ABERRAZIONI SESSUALI: Anche la presenza di cromosomi X soprannumerari causa disturbi cognitivi.
Nei maschi, un cromosoma X in eccesso causa la SINDROME MASCHILE XXY, con problemi quali: bassi livelli di testosterone dopo l’adolescenza che portano a sterilità, testicoli ridotti e sviluppo della mammella, valori di QI inferiori alla media, problemi di linguaggio e scarsi risultati scolastici.
Nelle femmine, la presenza di 3 cromosomi X (chiamata sindrome del triplo X) conduce a valori di QI medi di 85 (più bassi di quelli registrati nei maschi XXY); i test verbali sono inferiori rispetto a quelli non verbali.
Sia gli individui XXX che quelli XXY, alla nascita, presentano una circonferenza cranica inferiore ai valori medi, ed in genere possiamo dire che presentano lieve ritardo mentale.
Oltre ad un cromosoma X soprannumerario, per i maschi, e possibile avere un cromosoma Y soprannumerario (XYY).
I maschi XYY sono più alti della media dopo l’adolescenza e seguono un normale sviluppo sessuale.
I maschi XYY hanno meno disturbi cognitivi rispetto ai maschi XXY. La delinquenza giovanile è spesso associata alla condizione XYY.
Le donne, invece, possono presentare  un solo cromosoma (XO: sindrome di Turner), i cui problemi principali sono: bassa statura, sviluppo sessuale anormale e sterilità.
I punteggi verbali sono prossimi alla normalità; i punteggi prestazionali inferiori alla media dopo l’adolescenza.
di Anna Battista
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.