Skip to content

Simulazione di malattia mentale nel codice penale

Si intende la produzione intenzionale di sintomi psichici falsi o grossolanamente esagerati, finalizzata unicamente a ottenere l’esenzione totale o parziale dalla pena.
I sintomi tuttavia non sono motivati né giustificati dalla storia clinica pregressa né dai dati documentali né da altri dati clinici obiettivi.
La simulazione di malattia mentale è assai difficile da realizzare, specie da parte di soggetti che non hanno una chiara rappresentazione della natura e del significato del disturbo psichiatrico.
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.