Skip to content

Storia della codificazione svizzera del sistema giuridico

Per quanto la Svizzera tenesse molto al suo isolamento rispetto alla realtà politica del resto d’Europa, inevitabilmente, intorno alla metà del XIX secolo, si cominciò ad avvertire l’esigenza di rendere unitario il sistema giuridico.
Il cammino verso un codice unitario del diritto privato svizzero si svolse attraverso alcune tappe importanti:
a. nel 1848 la confederazione raggiunse l’integrazione nazionale;
b. nel 1874 entrò in vigore la Costituzione federale con la quale si ampliavano i poteri centrali e si conferiva alla federazione la competenza in materia di regolamentazione dei rapporti obbligatori e del diritto commerciale;
c. nel 1881 entrava in vigore una codificazione unitaria del diritto delle obbligazioni (OR);
d. nel 1898 una modifica costituzionale estendeva la potestà legislativa della federazione a tutto il diritto civile.
Solo la procedura civile rimaneva di competenza cantonale, e tale continua ad essere anche oggi.
Il protagonista assoluto della codificazione svizzera fu Eugen Huber.
Nel 1884, Huber fu infatti incaricato dall’Associazione dei giuristi svizzeri di effettuare una ricognizione del diritto civile dei vari cantoni al fine di preparare la sua unificazione.
Nel 1894, ebbe l’incarico dal Ministro della Giustizia di preparare un progetto che nel 1900 era già pronto per essere sottoposto alla valutazione degli esperti.
Approvato dal Parlamento nel 1907, il codice (ZGB) entrò in vigore il 1° Gennaio 1912.
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.