Skip to content

Superamento del classicismo in Holderlin


La lettera a Bohlendorff del dicembre 1801 per Szondi rappresenta il superamento del classicismo. Holderlin elogia “fernando o la consacrazione dell'arte”, tragedia dell’amico che dice vera tragedia moderna, in cui il dramma è trattato in modo più epico. Holderlin contento per l’amico = amicizia intellettuale come esser contenti di un progresso fatto dall’amico, che è progresso fatto assieme.
Tornando alla lettera, è pericoloso voler dedurre solo dai Greci le regole artistiche. La differenza epocale, estetica e storica deve trovare una sua forma d’espressione. Ma per ritrovare consonanza tra il nostro e l’antico destino i greci ci sono comunque indispensabili. Il dramma moderno va riscritto in modo tale da ricombinare la paradossalità della tragedia attica con la coscienza della possibile riconciliazione. Holderlin non vuole ripercorrere il sentiero dei greci o confondersi coi discepoli di socrate: egli ha piena coscienza dei tempi moderni. Si augura che ricominceremo a cantare in modo patrio e originale.
di Dario Gemini
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.