Skip to content

Sviluppo del personale al nido

Per un positivo sviluppo del personale, tre sono gli aspetti da considerare: acquisire maggior competenza nel lavoro, migliorare la propria formazione professionale e personale e prevedere uno sviluppo di carriera.
Può essere veramente prezioso che i componenti del gruppo si riuniscano periodicamente tutti insieme per lavorare sulle questioni dell’organizzazione, anche avvalendosi di un consulente esterno, o per apprendere nuove modalità di sviluppo o di approccio.
Un corso esterno all’asilo nido ha il grande vantaggio di far conoscere al personale altre operatrici dello stesso ramo e di venire a contatto con altre situazioni.
Supervisione e consultazione
La decisione di effettuare regolari supervisioni individuali per il personale dei servizi per l’infanzia ha la duplice funzione di assicurare la qualità del lavoro e di offrire una base per lo sviluppo del personale. Il principio che sottende alla supervisione individuale è simile a quello della persona di riferimento per i bambini: anche gli adulti hanno bisogno di sentirsi rassicurati dall’attenzione di una persona particolare.
Spesso le educatrici del nido possono confidarsi con la coordinatrice, durante un incontro di supervisione, e parlare dello stress della loro vita privata. Oltre ad ascoltare i problemi, c’è l’esigenza di discutere come poter affrontare comunque la giornata di lavoro, in modo da evitare che le difficoltà personali invadano le relazioni sociali all’interno del nido.
La supervisione dovrebbe coinvolgere anche la cuoca e il personale ausiliario che costituiscono una parte essenziale per la buona gestione del nido.
di Anna Bosetti
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.