Skip to content

Sviluppo dell’apparato digerente: duodeno, fegato e pancreas

Caudalmente all’abbozzo dello stomaco, si trova l’abbozzo del duodeno che si porta nel mesogastrio dorsale e si pone in sede retroperitoneale. Il duodeno inizialmente è un organo piego che poi si canalizza; se ciò non avviene si può verificare l’atresia duodenale (chiusura totale) o la stenosi duodenale (chiusura parziale).
A livello del duodeno l’abbozzo epatico e gli abbozzi pancreatici:
-L’abbozzo epatico si porta nel mesogastrio ventrale e dà origine al DIVERTICOLO EPATICO dalla cui porzione distale originano le lamine di epatociti, e dalla porzione prossimale origina un diverticolo secondario da cui si sviluppa la colecisti e il dotto cistico. Il mesentere ventrale si unisce al fegato e poi forma il legamento epatogastrico e il legamento falciforme. 
Nel fegato si possono avere delle anomalie: dotti accessori, doppio coledoco, atresia delle vie biliari extraepatiche. In quest’ultimo caso la bile non arriva al duodeno e viene riversata nel sangue, provocando ittero e feci acoliche (biancastre).

-Gli abbozzi pancreatici si distinguono in due abbozzi: l’abbozzo dorsale e l’abbozzo ventrale. L’abbozzo ventrale si porta dorsalmente unendosi con l’altro abbozzo e formando l’organo unico. I due abbozzi mantengono un rapporto diverso con l’intestino formando il dotto di Wirsung e il dotto di Santorini. Nel frattempo le cellule epiteliali dei due abbozzi formano gli acini pancreatici e gli isolotti pancreatici. La coda, il corpo, l’istmo e la parte superiore della testa si sviluppano dal pancreas dorsale, mentre la parte inferiore della testa e il processo uncinato si sviluppano dal pancreas ventrale.
Può capitare che l’abbozzo ventrale sia bifido e quando si porta posteriormente va ad accerchiare il duodeno provocando un ostruzione intestinale.

di Luca Sciarabba
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.