Skip to content

Vie gustative

I recettori sono collocati nella cavità orale soprattutto nella lingua, in particolare nei calici gustativi.
La sensibilità gustativa viene recepita:
-2/3 anteriore della lingua da nervo faciale
-terzo posteriore della lingua dal nervo glossofaringeo.
-epiglottide dal nervo vago.
Tutti e tre i nervi inviano gli stimoli raccolti al nucleo gustativo (parte superiore del nucleo tratto solitario, colonna n∞4). Da qui originano fibre che si portano al nucleo ventrale postero-mediale del talamo e infine all'area gustativa del telencefalo, nel lobo dell'insula.  Alcune fibre che  arrivano dal talamo si portano anche al nucleo parabranchiale e poi all'ipotalamo e all'amigdala.
Il nucleo gustativo evidentemente presenta delle connessioni con i nuclei salivatori (superiore e inferiore) perchÈ il gusto di qualcosa di piacevole produce l'incremento della salivazione. 

Alla lingua si associa anche la sensibilità somatica che viene recepita attraverso il nervo glossofaringeo. Questo tipo di sensibilità è molto importante per determinare le caratteristiche di un cibo, per esempio la forma, la consistenza ecc. 
di Luca Sciarabba
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.