Skip to content

Una, nessuna, centomila. Lo sviluppo delle intelligenze in bambini della scuola dell'infanzia e primaria

Gratis L'indice di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
- 1 - INDICE INTRODUZIONE……………………………………………...9 CAPITOLO I ESPLORANDO IL MONDO DELLO SVILUPPO UMANO 1. Sul palcoscenico dello sviluppo………………………………………13 1.2. Differenze nello sviluppo: il mio, il tuo, il loro……………15 1.2.1. Il temperamento……………………………………………15 1.2.2. La popolarità……………………………………………….16 1.2.3. Il linguaggio………………………………………………..16 1.3. L’ecologia dello sviluppo…………………………………..16 1.3.1. Il microsistema: famiglia, scuola, coetanei………………...17 1.3.2. Il mesosistema: relazioni tra microsistemi…………………17 1.3.3. L’esosistema: condizioni di vita e di lavoro……………….17 1.3.4. Il macrosistema: politica sociale e dei servizi……………...17 1.4. Cambiamenti legati all’età: disegni di ricerca……………...18 1.4.1. Disegni di ricerca longitudinali…………………………….18 1.4.2. Disegni di ricerca trasversali……………………………….19 1.5. Metodi di ricerca: esperimento, osservazione o interviste e questionari?.......................................................................................19 1.5.1. L’esperimento……………………………………………...19 1.5.2. L’osservazione……………………………………………..21 1.5.3. Interviste e questionari……………………………………..22 2. Principali approcci allo studio dello sviluppo…………………..24 2.1. Approccio comportamentistico…………………………….24 2.1.1. Comportamentismo radicale: condizionamento classico- condizionamento operante……………………………..25 2.1.1.1. Condizionamento classico………………….25 2.1.1.2. Condizionamento operante…………………26 2.1.2. Apprendimento sociale di Bandura……………………28 2.2. Approccio organistico……………………………………...28 2.2.1. Heinz Werner…………………………………………..29 2.2.1.1. Sincretico/differenziato…………………….30 2.2.1.2. Diffuso/articolato…………………………...30 2.2.1.3. Rigido/flessibile & labile/stabile…………...31 2.3. Approccio psicoanalitico…………………………………...31 2.3.1. Sigmud Freud e la teoria psicoanalitica………………..32 2.3.2. Un’onda energetica: le pulsioni………………………..32 - 2 - 2.3.3. Sviluppo dell’organizzazione personale……………….33 2.3.3.1. Fase orale (0-18 mesi)……………………...33 2.3.3.2. Fase sadico-anale (18 mesi-3 anni)………...34 2.3.3.3. Fase fallica (3-5 anni)………………………35 2.3.3.4. Complesso di Edipo………………………...35 2.3.3.5. Fase genitale………………………………..36 2.3.4. Sviluppo mentale………………………………………37 2.3.4.1. Il serbatoio umano: l’Es…………………….37 2.3.4.2. Il mediatore umano: l’Io……………………37 2.3.4.3. Il padre-padrone umano: il Super-io………..39 3. Prospettive teoriche sullo sviluppo cognitivo…………………...40 3.1. Prospettiva maturazionista………………………………....40 3.1.1. Arnold Gesell: l’individuo, una palestra innata delle sue abilità…………………………………………………..40 3.1.2. Henri Wallon: lo sviluppo come intersezione tra maturità e apprendimento……………………………………….41 3.2. Prospettiva comportamentista……………………………...42 3.3. Prospettiva costruzionista…………………………………..43 4. Il Cognitivismo: l’uomo, figlio della cibernetica………………..44 4.1. L’approccio dell’elaborazione dell’informazione (Hip)…...45 5. Jean Piaget: in equilibrio sul filo dell’adattamento……………48 5.1. Formandoci attraverso gli stadi…………………………….50 5.1.1. Lo stadio senso-motorio (0-2 anni)……………………50 5.1.2. Lo stadio pre-operatorio (2-7 anni)…………………….53 5.1.3. Lo stadio operatorio concreto (7-12 anni)……………..55 5.1.4. Lo stadio operatorio formale (12 anni in poi)………….55 5.2. Critiche alle teorie di Piaget………………………………..56 5.2.1. I compiti piagetiani: qualche difficoltà di troppo?.........56 5.2.1.1. Hughes e “il ragazzo e il poliziotto”………..57 5.2.2. Le conoscenze specifiche……………………………...58 5.2.3. Gli stadi: “esistono o non esistono, questo è il problema”……………………………………………...58 5.2.4. Il sociale: co-protagonista nello sviluppo cognitivo…...59 6. La cultura: tassello centrale nel puzzle della vita………………60 6.1. Approccio etico vs approccio emico……………………….60 6.1.1. L’approccio etico………………………………………60 - 3 - 6.1.2. L’approccio emico……………………………………..61 6.2. Jerome Bruner: conoscenza/cultura un binomio perfetto…..62 CAPITOLO II L’INTELLIGENZA: TRA AMBIENTE E PERSONALITA’ 1. Il promotore cognitivo: l’interazione sociale……………………64 2. Ebbingans e Bartlett: due visioni, un’unica memoria………….65 3. Il conflitto cognitivo: Piaget……………………………………...66 4. Conflitto: da cognitivo a socio-cognitivo………………………...67 4.1. Pre-test, test, post-test: vedere per credere…………………68 5. Doise e il modello a spirale……………………………………….69 6. Lo scenario del conflitto socio-cognitivo………………………...70 6.1. Gli studi di prima generazione……………………………..70 6.2. Gli studi di seconda generazione…………………………...71 6.2.1. Connotazione sociale: dammi una regola e ti dirò che sei………………………………………………………72 6.2.2. Il diritto sociale: metà a me e metà a te………………..74 6.2.3. La connotazione sociale e il diritto sociale: una ricerca………………………………………………….74 6.3. Gli studi di terza generazione………………………………76 6.3.1. I contesti istituzionali…………………………………..77 6.3.2. Le cornici culturali…………………………………….80 6.3.3. Gli effetti delle cornici culturali: una ricerca…………..82 6.3.4. Il contesto culturale dell’attività cognitiva: una ricerca………………………………………………….85 7. Che cos’è l’intelligenza?.................................................................88 8. I test d’intelligenza………………………………………………..89 8.1. Il quoziente intellettivo (QI)………………………………..90 8.2. Test non solo d’intelligenza………………………………..91 8.3. Dai test d’intelligenza infantili alle scale ordinali………….91 - 4 - 8.4. Test d’intelligenza: un’impronta razziale…………………..93 8.4.1. Gli effetti della scolarizzazione………………………..93 8.4.2. L’ombra di una minaccia: lo stereotipo sociale………..95 8.5. Differenze intellettive individuali: genetica e ambiente…...96 8.6. Critiche ai test d’intelligenza………………………………97 8.7. Una “mini-crociera” tra le teorie sull’intelligenza…………97 8.7.1. Robert Sternberg: la teoria triarchica……………….....97 8.7.2. Charles Spearman: la teoria monofattoriale…………...98 9. Howard Gardner e la teoria delle intelligenze multiple………..99 9.1. Dall’intelligenza alle intelligenze multiple……………….100 9.1.1. L’intelligenza linguistica: parole, parole, parole……..102 9.1.2. L’intelligenza musicale: sulle ali delle note………….104 9.1.3. L’intelligenza logico-matematica: 1-2-3……………..107 9.1.4. L’intelligenza spaziale: una bussola chiamata testa….109 9.1.5. L’intelligenza corporeo-cinestetica: mens sana in corpore sano…………………………………………………...111 9.1.6. Le intelligenze personali: me e gli altri………………113 9.1.6.1. Il neonato………………………………….115 9.1.6.2. Il bambino da due a cinque anni…………..116 9.1.6.3. Il bambino in età scolare…………………..117 9.1.6.4. La fine dell’infanzia………………………117 9.1.6.5. L’adolescenza……………………………..118 9.1.7. L’intelligenza naturalistica e l’intelligenza esistenziale……………………………………………118 9.1.8. Critica alle intelligenze multiple……………………...119 9.2. L’educazione delle intelligenze…………………………...120 CAPITOLO III DALL’INFANZIA ALLA PRIMARIA NOVE VOLTE INTELLIGENTI UNA RICERCA 1. Introduzione……………………………………………………..122 2. La ricerca………………………………………………………...123 3. Finalità della ricerca…………………………………………….124 - 5 - 4. Partecipanti……………………………………………………...125 5. Metodologia……………………………………………………...125 5.1. Prove collettive…………………………………………...125 5.1.1. Il disegno dell’omino…………………………………126 5.2. Prove individuali………………………………………...127 5.2.1. Prassie imitative………………………………………127 5.2.2. Riproduzione di strutture ritmiche……………………128 5.2.3. Riproduzione verbale di un racconto…………………129 5.2.4. Riconoscimento di parole nella frase (scuola primaria)……………………………………………...130 5.2.5. Riconoscimento di lettere (scuola dell’infanzia)……..130 6. Analisi dei risultati………………………………………………131 6.1. Area grafico-pittorica………………………………………132 6.2. Area motoria………………………………………………..137 6.3. Area musicale……………………………………………….141 6.4. Area linguistica……………………………………………..145 CONCLUSIONI……………………………………………..154 ALLEGATO N°1…………………………………………….161 ALLEGATO N°2…………………………………………….164 - 6 - ALLEGATO N°3…………………………………………….167 ALLEGATO N°4…………………………………………….170 ALLEGATO N°5…………………………………………….173 ALLEGATO N°6…………………………………………….175 ALLEGATO N°7…………………………………………….177 ALLEGATO N°8…………………………………………….179 ALLEGATO N°9…………………………………………….181 RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI………………………...183
Indice della tesi: Una, nessuna, centomila. Lo sviluppo delle intelligenze in bambini della scuola dell'infanzia e primaria, Pagina 1

Indice dalla tesi:

Una, nessuna, centomila. Lo sviluppo delle intelligenze in bambini della scuola dell'infanzia e primaria

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Alessandra Gargano
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Salerno
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Scienze dell'educazione e della formazione
  Relatore: Monica Mollo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 186

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi