Skip to content

Il governo della conoscenza nella pubblica amministrazione: l'open access nel Geoportale di Arpa Piemonte

Gratis L'indice di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 Indice Prefazione...............................................................................................................3 Indice.......................................................................................................................6 PARTE I – IL GOVERNO DELLA CONOSCENZA..................................................9 1 Risorse, conoscenze e innovazione: knowledge management e competitività a livello di filiera ...................................................................10 1.1 Il knowledge management aziendale come nuova fonte di vantaggio competitivo ............................................................................................. 10 1.2 La ridefinizione del concetto di valore ................................................... 12 1.3 Il ruolo competitivo dell’innovazione..................................................... 13 1.4 L’immaterialità delle risorse e la rilevanza della conoscenza................. 13 1.5 Nuove strategie produttive e organizzative: il caso del subcontracting specializzato............................................................................................ 15 1.6 Il knowledge management come driver dell’innovazione ...................... 17 1.7 La ridefinizione delle economie di scopo ............................................... 19 1.8 Teorie non standard dell’impresa............................................................ 21 1.8.1 Virtual enterprise e impresa a rete ........................................................ 22 1.8.2 Il post-fordismo maturo ......................................................................... 27 2 Condivisione e integrazione di conoscenze: articolazione operativa del knowledge management.............................................................................30 2.1 Knowledge management e open innovation: sfruttamento di innovazioni potenziali................................................................................................. 30 2.2 Condivisione della conoscenza e processo di knowing........................... 34 2.2.1 Dato, informazione, conoscenza............................................................ 34 2.2.2 Gatekeeper e absorptive capacity.......................................................... 37 2.2.3 Il processo del knowing come ambiente empatico................................. 39 2.2.4 Comunità di pratica e knowledge management ..................................... 40 2.2.5 Knowledge creating company ............................................................... 43 3 Conoscenza tecnologica localizzata e sue proprietà ...............................46 3.1 Conoscenza e sistema economico: apprendimento e processo di generazione di nuova conoscenza tecnologica ....................................... 47 3.2 Conoscenza tecnologica localizzata e path-dependence......................... 50 3.3 Caratteristiche della conoscenza tecnologica.......................................... 55 4 Concezioni della conoscenza.....................................................................61 4.1 Conoscenza come bene quasi-pubblico .................................................. 61 4.2 Conoscenza come bene quasi-privato..................................................... 66 4.3 Una nuova concezione della conoscenza................................................ 72 4.3.1 Il passaggio a una conoscenza localizzata ............................................. 72 4.3.2 Conoscenza come attività collettiva ...................................................... 76 4.3.3 Conoscenza come bene complesso........................................................ 80 4.3.4 Processo complesso e dinamico di path-dependence ............................ 84 5 Meccanismi di governance della conoscenza...........................................87 5.1 Il comando quasi-gerarchico della conoscenza tacita............................. 89 5.2 Le operazioni coordinate per la conoscenza codificata .......................... 92 7 5.3 La costruzione di interazioni per la conoscenza articolabile .................. 95 6 Comunicazione e ICT: infrastrutture tecnologiche e organizzative....... 104 6.1 Comunicazione e gestione sistemica delle conoscenze aziendali......... 105 6.2 Information and Communication Technologies ................................... 106 6.3 Architetture tecnologiche e organizzative ............................................ 109 6.4 ICT nella pubblica amministrazione e open government ..................... 115 6.5 Modello aperto di gestione della conoscenza: condivisione, peer production e open access ...................................................................... 121 PARTE II – IL GEOPORTALE DI ARPA PIEMONTE .......................................... 127 7 Il Geoportale Arpa: la Direttiva INSPIRE e il WebGIS agenziale............. 128 7.1 Premessa: Arpa e il Sistema Informativo Ambientale.......................... 128 7.2 La Direttiva INSPIRE e il contributo di Arpa ...................................... 130 7.3 Il processo di sviluppo del Geoportale.................................................. 133 7.3.1 Analisi.................................................................................................. 136 7.3.2 Progetto e sviluppo della struttura di base ........................................... 137 7.3.3 Implementazione.................................................................................. 138 7.4 Obiettivi e benefici derivanti dalla realizzazione del Geoportale in Arpa ............................................................................................................... 139 7.5 Ricostruzione e analisi del processo di sviluppo del WebGIS di Arpa e dei servizi associati ............................................................................... 143 7.5.1 Analisi – Ricognizione dei dati ambientali e territoriali ai fini del Monitoring INSPIRE...................................................................................... 144 7.5.1.1 Contesto 144 7.5.1.2 Modalità organizzative e metodologia adottata 146 7.5.1.3 Risultati 147 7.5.1.4 Il contributo di Arpa 151 7.5.1.5 Conclusioni 153 7.5.2 Progetto – Pianificazione e realizzazione dell’IDT alla base dei nuovi geoservizi interoperabili promossi da INSPIRE ............................................ 154 7.5.2.1 Architettura generale dell’IDT di Arpa 156 7.5.2.2 I nuovi servizi informativi geografici 160 7.5.2.2 Il nuovo catalogo di metadati 165 7.5.3 Implementazione – Realizzazione del Geoportale Arpa e dei relativi servizi applicativi ........................................................................................... 169 7.5.3.1 Servizi di visualizzazione 2D 169 7.5.3.2 Servizi di ricerca sul catalogo di metadati 172 7.5.3.3 Servizi di download 174 7.5.3.4 Servizi interoperabili OGC: WMS e WFS 174 7.5.3.5 Servizi di modellazione 3D 175 8 Indagini sul Geoportale Arpa e sull’utenza dei servizi offerti: dati empirici e risultanze statistiche.............................................................................. 179 8.1 Indagine sull’accessibilità ai dati del WebGIS di Arpa ........................ 179 8.1.1 Inquadramento e piano d’analisi.......................................................... 180 8.1.2 Raccolta ed elaborazione dei dati e considerazioni ............................. 184 8.2 Monitoraggio dell’IDT di Arpa e degli accessi al Geoportale.............. 191 8.2.1 Analisi dei dati inerenti al monitoraggio delle componenti tecnologiche dell’IDT di Arpa............................................................................................. 192 8 8.2.1.1 Livello hardware 193 8.2.1.2 Livello dei servizi 196 8.2.1.3 Livello web server 197 8.2.1.4 Livello web application 198 8.2.1.5 Capacità di carico del sistema 198 8.2.2 Analisi dei dati relativi al monitoraggio degli accessi al Geoportale Arpa ............................................................................................................. 199 8.2.2.1 Accessi complessivi al sito webgis.arpa.piemonte.it 201 8.2.2.2 Analisi panoramica degli accessi al sito web del Geoportale 203 9 Sviluppi in corso e prospettive future ..................................................... 217 9.1 Potenziamento e ampliamento del Geoportale e dei servizi associati .. 217 9.1.1 Lancio della versione 2.0 del Geoportale ............................................ 218 9.1.2 Estensione del catalogo dei geoservizi WMS/WFS ............................ 218 9.1.3 Ampliamento della base dati del Geoportale....................................... 218 9.1.4 Potenziamento di servizi esistenti e offerta di nuovi ........................... 220 9.2 Accessibilità allargata e mobile ............................................................ 225 9.3 Miglioramento, feedback e open government....................................... 226 9.4 Open data, licenze e federazione di cataloghi ...................................... 230 9.4.1 Inquadramento dell’obiettivo e campo di applicazione....................... 230 9.4.2 Riuso dei dati pubblici e open data: il contesto normativo ................. 232 9.4.3 Il portale dati.piemonte.it..................................................................... 235 9.4.4 Analisi e definizione delle licenze standard per l’accesso e l’uso dei dati ............................................................................................................. 236 9.4.5 L’applicazione agli open data geografici di Arpa ............................... 240 9.4.6 Sviluppi futuri...................................................................................... 244 9.4.6.1 Avvio della definizione di licenze standard per i geoservizi 245 9.4.6.2 Analisi e progettazione della federazione tra cataloghi 246 Allegati................................................................................................................ 248 Allegato 1 Insieme dei metadescrittori standard del profilo RNDT per le schede di metadati............................................................................................. 248 Allegato 2 Tabella completa dei dati raccolti nell’indagine sui datasets del WebGIS di Arpa ................................................................................... 250 Allegato 3 Esempio di scheda di metadocumentazione adottata da Arpa ......... 262 Allegato 4 Bozza di atto standard di adesione da parte di un Ente all’iniziativa della Regione Piemonte sugli open data............................................... 268 Acronimi e abbreviazioni utilizzate ................................................................... 273 Norme citate ....................................................................................................... 275 UE ............................................................................................................... 275 Italia ............................................................................................................... 276 Regione Piemonte ............................................................................................... 277 Altro ............................................................................................................... 277 Bibliografia ......................................................................................................... 278 Riferimenti bibliografici principali ..................................................................... 278 Dispense .............................................................................................................. 285 Altri riferimenti bibliografici .............................................................................. 287
Indice della tesi: Il governo della conoscenza nella pubblica amministrazione: l'open access nel Geoportale di Arpa Piemonte, Pagina 1

Indice dalla tesi:

Il governo della conoscenza nella pubblica amministrazione: l'open access nel Geoportale di Arpa Piemonte

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Davide Barberis
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Produzione e Organizzazione della Comunicazione e della Conoscenza
  Relatore: Cristiano Antonelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 298

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi