Skip to content

Il venture capital e gli strumenti giuridici a disposizione del venture capitalist e dell'impresa

Gratis L'indice di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE ................................................................................... 4 CAPITOLO 1 .......................................................................................... 7 IL VENTURE CAPITAL E LA CREAZIONE DI VALORE .................................................................................................. 7 1.1 Caratteristiche e finalità del venture capital ..................................................... 8 1.1.1 Fasi di investimento che caratterizzano le operazioni di venture capital ........................................................................................................................... 9 1.1.2 Il monitoraggio .................................................................................................. 10 1.1.3 Gli strumenti di controllo formale ..................................................................... 10 1.1.4 I soggetti che operano nel venture capital ......................................................... 11 1.1.5 Il disinvestimento .............................................................................................. 12 1.2 L’evoluzione del venture capital negli U.S.A e la sua regolazione ................. 15 1.2.1 Le SBICs ........................................................................................................... 19 1.2.2 Il Bayh Dole Act ................................................................................................ 21 1.2.3 The National Securities Markets Improvement Act of 1996 ............................ 22 1.2.4 The California Capital Access Company Law .................................................. 24 1.2.5 La Financial Regulatory Reform e le modifiche riguardanti il venture capital ............................................................................................................ 25 1.3 Il quadro legislativo e fiscale in Europa che ha contribuito allo sviluppo del venture capital ..................................................................................... 28 1.3.1 IL Fondo europeo per gli investimenti e il ruolo dello sportello MET per l’avviamento e la costituzione di PMI ........................................................ 34 1.3.2 Dal piano d’azione sul capitale di rischio (PACR), al programma di Lisbona 2008-2010 ..................................................................................................... 35 1.3.3 La BEI nel finanziamento delle Pmi attraverso lo strumento del venture capital ............................................................................................................ 39 1.4 Il venture capital in Italia: alcuni riferimenti normativi ................................ 43 1.4.1 La delibera del Cicr del 6 febbraio 1987 ........................................................... 44 1.4.2 Istituzione dei fondi mobiliari chiusi: la legge 344/1993 ................................. 48 1.4.3 Il D.Lgs n.58 del 1998 e il decreto del Ministero del Tesoro n. 228 il 24 maggio del 1999 (con le modifiche apportate dal decreto del Ministero del Tesoro n.47 del 2003) .......................................................................... 50 1.4.4 La legge 262/2005: alcuni aspetti della governante societaria e informativa societaria ................................................................................................. 53 1.4.5 Dal regolamento sulla gestione collettiva del risparmio (provvedimento di Banca d’Italia del 14 aprile 2005) al provvedimento del Governatore della Banca d’Italia del 21 giugno 2007 .......................................... 57 CAPITOLO 2 ........................................................................................ 60 2 STRUMENTI DI VENTURE CAPITAL E RELATIVA DISCIPLINA: I FONDI MOBILIARI CHIUSI ................................ 60 Introduzione .............................................................................................................. 60 2.1 I fondi mobiliari chiusi di diritto italiano: dal disegno di legge n.3118 al provvedimento Banca d’Italia del 21 giugno del 2007 .......................... 66 2.2 Struttura e soggetti coinvolti nel funzionamento di un fondo mobiliare chiuso ........................................................................................................ 70 2.2.1 La società di gestione e gli advisor ................................................................... 72 2.2.2 La Banca depositaria ......................................................................................... 75 2.2.3 I sottoscrittori .................................................................................................... 76 2.2.4 Le imprese partecipate ....................................................................................... 77 2.3 Le diverse tipologie di fondi chiusi che operano nel venture capital ........................................................................................................................ 78 2.3.1 I fondi riservati .................................................................................................. 78 2.3.2 I fondi di SGR “a capitale ridotto” .................................................................... 81 2.3.3 I Fondi di fondi .................................................................................................. 82 2.4 La gestione di un fondo chiuso .......................................................................... 88 2.4.1 La raccolta ......................................................................................................... 88 2.4.2 L’investimento ................................................................................................... 90 2.4.3 Il disinvestimento .............................................................................................. 91 2.5 Le strategie di investimento ............................................................................... 92 2.5.1 La strategia di specializzazione ......................................................................... 93 2.5.2 La strategia di diversificazione .......................................................................... 95 2.6 Il codice di autodisciplina e i conflitti di interesse nella gestione dei fondi chiusi .......................................................................................................... 97 CAPITOLO 3 ...................................................................................... 102 QUALI STRUMENTI UTILIZZARE PER REGOLARE GLI INTERESSI TRA VENTURE CAPITALIST E IMPRESA ............................................................................................ 102 Introduzione ............................................................................................................ 102 3.1 Gli ostacoli ad una corretta quantificazione dei rischi e le possibili soluzioni contrattuali ............................................................................... 104 3.1.1 Il finanziamento per stadi ................................................................................ 106 3.1.2 La struttura quali-quantitativa dell’apporto finanziario .................................. 108 3.2 La board representation e i restrictive covenants ......................................... 112 3.2.1 I diritti di voice, il ricorso alla categoria azionaria e le clausole di attribuzione diretta .................................................................................................... 114 3.2.2 L’uso di clausole di attribuzione indiretta ....................................................... 119 3 3.2.3 I patti parasociali ............................................................................................. 120 3.3 Dal way out dell’imprenditore, ai diritti di exit del venture capitalist .................................................................................................................. 125 3.3.1 Le clausole di co-vendita e trascinamento che limitano all’imprenditore di vendere la propria partecipazione.............................................. 127 3.3.2 Le put options e il diritto di recesso a disposizione del venture capitalist .................................................................................................................... 134 3.4 Il nostro diritto societario e le soluzioni ottimali, individuate per regolare il rapporto tra venture capitalist e impresa .......................................... 138 CAPITOLO 4 ...................................................................................... 143 LE PRINCIPALI CRITICITÀ DEL MERCATO E LE POSSIBILITÀ DI RILANCIO DEL VENTURE CAPITAL ............................................................................................. 143 4.1 La situazione attuale del mercato del venture capital................................... 143 4.2 Disomogeneità territoriale e rilancio dell’innovazione attraverso il venture capital ..................................................................................................... 150 4.2.1 Il Fondo High Tech per il Sud ......................................................................... 152 4.2.2 Il Fondo per la finanza d’impresa .................................................................... 154 4.3 Quali interventi dal punto di vista fiscale per incentivare gli investimenti nel venture capital ............................................................................ 158 4.3.1 Esenzione per i “capital gain” reinvestiti in società in fase di start up .............................................................................................................................. 159 4.3.2 Assenza di “discriminazione fiscale” tra investimento diretto e investimento tramite fondo di venture capital .......................................................... 162 4.3.3 Regime fiscale del carried interest .................................................................. 164 CONCLUSIONI .................................................................................. 166
Indice della tesi: Il venture capital e gli strumenti giuridici a disposizione del venture capitalist e dell'impresa, Pagina 1

Indice dalla tesi:

Il venture capital e gli strumenti giuridici a disposizione del venture capitalist e dell'impresa

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Giuseppe Alessandro Aloisi
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze dell'economia
  Relatore: Maria Alessandra Stefanelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 183

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

venture capital
venture capitalist
capital gain
creazione di valore
capitale di rischio
fasi di investimento
bayh dole act
national securities markets improvement act
california capital access company law
financial regulatory reform
fondo europeo per gli investimenti
costituzione di pmi
fondi mobiliari chiusi
fondo high tech per il sud
fondo per la finanza d’impresa

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi