Skip to content

L'essenza dell'integrazione in Alto Adige-Südtirol. Un'indagine tra le famiglie mistilingui di Appiano.

Gratis L'indice di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
INDICE Introduzione 7 ............................................................................................... Capitolo I 10 L’Alto  Adige-­‐Südrol  tra  passato  e  presente   10   ........................................... I. 0. Considerazioni iniziali 10 ................................................................................. I. 1. L’Alto Adige-Südtirol combatte per la propria autonomia 11 ............................ 1.1 Il Tirolo a sud del Brennero diventa Alto Adige-Südtirol 11 ...................... 1.2 Il trattato Degasperi-Gruber e il primo Statuto d’Autonomia 12 ................ 1.3 Il ‘Pacchetto’ e il nuovo Statuto d’Autonomia 14 ...................................... I. 2. L’Alto Adige-Südtirol oggi: una Provincia Autonoma a Statuto Speciale 16 ..... 2.1 Il bilinguismo 16 ........................................................................................ 2.1.1 La scuola 17 .................................................................................. 2.1.2 La toponomastica 19 ..................................................................... 2.1.3 L’ amministrazione bilingue e il patentino 22 ................................. 2.1.4 I mezzi di comunicazione di massa 25 ......................................... 2.2 La proporzionale etnica 26 ....................................................................... 2.2.1 Perché la proporzionale 26 .......................................................... 2.2.2 I parametri: censimento e ‘dichiarazione di appartenenza’ 27 ...... 2.2.3 Intervista con Alberto Pasquali 29 ................................................ 2.3 L’ordinamento finanziario 37 .................................................................... I. 3. Considerazioni conclusive 39 .......................................................................... Capitolo II 45 Aspe  generali  del  bilinguismo   45   ............................................................. II. 0. Considerazioni iniziali 45 ................................................................................ II. 1. Concetti essenziali di sociolinguistica 46 ........................................................ 1.1 Il linguaggio verbale 46 ............................................................................ 1.2 Lingua standard, varietà di lingua e dialetto 49 ........................................ 3 1.3 Diglossia e bilinguismo 54 ........................................................................ 1.3.1 Diglossia 55 .................................................................................. 1.3.2 Bilinguismo 56 ............................................................................... 1.3.3 Sfumature tra diglossia e bilinguismo 59 ...................................... II. 2. Fenomeni linguistici in compresenza di più lingue 61 ..................................... 2.1 Il concetto di competenza 61 .................................................................... 2.2 Dal grado di competenza alla configurazione di dominanza 63 ............... 2.3 Prestiti e calchi 65 .................................................................................... 2.4.1 Approcci sociolinguistici e interazionali 67 .................................... 2.4.2 Approcci grammaticali 70 .............................................................. 2.5 Interferenza 72 ......................................................................................... II. 3. Considerazioni conclusive 73 ......................................................................... Capitolo III 75 La  leeratura  sul  bilinguismo  in  Alto  Adige-­‐Südrol   75   .............................. III. 0. Considerazioni iniziali 75 .............................................................................. III. 1. Il modello Alto Adige-Südtirol: un esempio da seguire? 76 ............................ 1.1 Il concetto di minoranza 76 ...................................................................... 1.2 Varietà delle minoranze linguistiche 76 .................................................... 1.3 L’ Alto Adige/Südtirol: una minoranza particolare 78 ................................ III. 2. Le lingue in Alto Adige-Südtirol: ‘un italiano, tanti tedeschi’ 80 ...................... 2.1 La lingua italiana altoatesina 80 ............................................................... 2.2 La lingua tedesca sudtirolese 82 .............................................................. 2.3 Sul rapporto tra italiani e tedeschi 84 ....................................................... 2.3.1 Situazioni linguistiche a confronto: bilinguismo e diglossia 84 ..... 2.3.2 Bilinguismo ufficiale ma non reale 86 ........................................... 2.3.4 La Mundart sudtirolese: uno scoglio 87 ........................................ 2.3.5 Il contatto tra italiano e tedesco: ein Mischmaschgebiet? 90 ........ III. 3. Considerazioni conclusive 93 ........................................................................ Capitolo IV 95 La  ricerca  sul  campo   95   .............................................................................. IV. 0. Considerazioni iniziali 95 ............................................................................... 4 IV. 1. Metodologia della ricerca: l’oggetto e il luogo dell’indagine, il campione, il questionario 96 ....................................................................................................... 1.1 Famiglie mistilingui in Alto Adige 96 ......................................................... 1.1.1 Scopo dell’indagine 97 .................................................................. 1.1.2 Scelta del luogo di ricerca: Appiano sulla Strada del Vino 98 ....... 1.1.3 Scelta dei soggetti: il campione 98 ............................................... 1.2 Il rilevamento dei dati 100 ....................................................................... 1.2.1 La ricerca del campione 100 ......................................................... 1.2.2 Le interviste: un approccio qualitativo 102 .................................... 1.2.3 L’ intervista in assenza del rispettivo coniuge 103 ........................ 1.2.4 La lingua utilizzata durante le interviste 103 ................................. 1.3 Il campione definitivo 105 ......................................................................... 1.3.1 Età, titolo di studio e professione deI singoli intervistati 105 ......... 1.3.2 Lingua primaria e sesso dei coniugi 106 ....................................... 1.3.3 Provenienza dei coniugi 107 ......................................................... IV. 2. Competenza linguistica e motivazioni d’uso 109 ........................................... 2.1 Lingua materna e primi contatti con la seconda lingua 109 ..................... 2.2 Grado di competenza linguistica nella seconda lingua 112 ...................... 2.2.1 Quale italiano e quale tedesco? 113 ............................................. 2.2.2 Parlare e pensare in quale lingua? 115 ........................................ 2.2.3 Autovalutazione della propria competenza linguistica 117 ........... 2.2.4 Altre valutazioni sulla competenza linguistica 122 ....................... 2.2.5 Competenza attiva e passiva: un piccolo test 124 ........................ 2.4 Le motivazioni d’uso della seconda lingua 127 ........................................ IV. 3. Uso delle lingue e domini linguistici 129 ........................................................ 3.1 L’uso delle lingue da parte del singolo 129 .............................................. 3.1.2 Esposizione ai mezzi di comunicazione di massa 129 ................. 3.1.2 Le lingue al lavoro 135 .................................................................. 3.1.3 Altri domini linguistici 139 .............................................................. 3.2 L’uso delle lingue in famiglia 143 .............................................................. 3.2.1 Le lingue della coppia 143 ............................................................ 3.2.2 Le lingue tra genitori e figli 145 ..................................................... IV. 4. Figli bilingui 146 ............................................................................................. 5 4.1 Scelta della scuola 146 ............................................................................ 4.2 Una scuola bilingue 151 ........................................................................... IV. 5. Giudizi generali 153 ....................................................................................... 5.1 Giudizi sulle lingue 153 ............................................................................ 5.1.1 ‘L’italiano è facile, il tedesco è difficile’ 153 ................................... 5.1.2 ‘Il tedesco qui è dialetto’ 155 ......................................................... 5.1.3 ‘Sapere lo Hochdeutsch è un dovere, ma anche l’italiano’ 158 .... 5.1.4 ‘A volte l’altra lingua è meglio’ 159 ................................................ 5.1.5 ‘Vivere qui è un vantaggio’ 160 ..................................................... 5.1.6 ‘Le due lingue si influenzano, più che ostacolarsi’ 162 ................. 5.2 La dichiarazione di appartenenza etnico-linguistica 165 .......................... IV. 6. Considerazioni conclusive 166 ...................................................................... Conclusione 168 .......................................................................................... Ringraziamenti 173 ....................................................................................... Bibliografia 174 ............................................................................................. Appendici 183 ............................................................................................... Appendice 1: Indice delle tabelle 183 .................................................... Appendice 2: Questionario 184 .............................................................. 6
Indice della tesi: L'essenza dell'integrazione in Alto Adige-Südtirol. Un'indagine tra le famiglie mistilingui di Appiano., Pagina 1

Indice dalla tesi:

L'essenza dell'integrazione in Alto Adige-Südtirol. Un'indagine tra le famiglie mistilingui di Appiano.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Michela Chemoli
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2013-14
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Lingue straniere per la comunicazione internazionale
  Corso: Lingua, società e comunicazione
  Relatore: Fabio Foresti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 195

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi